fbpx

Latte Dolce Giugliano 5-4: i gialloblu salutano la categoria con una pioggia di gol

L’ultima, ininfluente gara, del Giugliano di questa stagione difficilmente avrebbe garantito meno emozioni della gara effettiva: i tigrotti salutano la Serie D al termine di un campionato dalle mille difficoltà, sopratutto a livello societario, perdendo ma non demeritando.

La sfida con la compagine sarda termina con un punteggio decisamente “tennistico”, ossia 5 a 4 per i padroni di casa, che sono oramai salvi da tempo mentre il destino del Giugliano era già scritto da tempo. Giugliano che ha risposto colpo su colpo al Latte Dolce, arrendendosi solo a 10 minuti dalla fine.

Latte Dolce Giugliano 5-4

E’ il Latte Dolce a fare la partita in un contesto dove entrambe le compagini hanno per forza di cose (vista la mancanza di obiettivi da ambo le parti): Scotto appare da subito in palla e dopo qualche tiro “di preparazione”, permette ai suoi di trovare il vantaggio a ridosso del 20esimo minuto con una conclusione di piatto, anche se Orefice, sicuramente il migliore dei suoi, riesce a trovare il pareggio dopo pochi minuti dopo una buona azione individuale. Orefice ha un altro tentativo poco dopo, ma è Scotto di nuovo a trovare il 2 a 1 con un supergol da centrocampo, ma è di nuovo il Giugliano a trovare il pareggio grazie a Poziello, di testa.

Poco dopo l’inizio della ripresa Russo regala il vantaggio agli ospiti con una bella conclusione acrobatica, che rivitalizza un po’ il morale del Giugliano che subisce tuttavia di nuovo le iniziative di Scotto e compagni: il pari, firmato Konè, arriva poco prima dell’ora di gioco, e nel giro di pochi minuti è di nuovo Scotto a riportare in vantaggio i suoi, dopo un calcio d’angolo è proprio lui ad essere più rapido di tutti e regalare il nuovo sorpsasso.

I gialloblu si riorganizzano e trovano orgogliosamente il nuovo pari grazie di nuovo a Orefice, che arriva in doppia cifra finalizzando alla perfezione un contropiede ben orchestrato. Gli isolani reagiscono ma Mola è attento e anche fortunato visto che Mudadu colpisce il palo. Mola tuttavia non può nulla sul calcio di rigore concesso a 10′ dalla fine per fallo di mano da parte di Russo: Scotto sigla così la propria “quaterna” personale anche se il Giugliano ci prova fino alla fine a trovare il 5 a 5.

Pochissime certezze per il Giugliano in vista della prossima stagione, che sarà disputata in Eccellenza: ciò che non mancherà di certo è l’appoggio della piazza giuglianese, come ulteriormente dimostrato anche di recente.

latte dolce giugliano