fbpx

Maddalonese, Angelo Valerio è il nuovo allenatore

Maddalonese che ufficializza il nuovo tecnico: si tratta di Angelo Valerio. Il neo allenatore del club di Maddaloni ha pronunciato anche le sue prime parole attrerso la pagina ufficiale.

Maddalonese, l’ufficialità del nuovo tecnico

𝗔𝗡𝗚𝗘𝗟𝗢 𝗩𝗔𝗟𝗘𝗥𝗜𝗢 𝗘’ 𝗜𝗟 𝗡𝗨𝗢𝗩𝗢 𝗔𝗟𝗟𝗘𝗡𝗔𝗧𝗢𝗥𝗘 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗔 𝗠𝗔𝗗𝗗𝗔𝗟𝗢𝗡𝗘𝗦𝗘. “𝗧𝗥𝗔𝗩𝗢𝗟𝗧𝗢 𝗗𝗔𝗟𝗟’𝗘𝗡𝗧𝗨𝗦𝗜𝗔𝗦𝗠𝗢 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗔 𝗦𝗢𝗖𝗜𝗘𝗧𝗔'”

È 𝗔𝗻𝗴𝗲𝗹𝗼 𝗩𝗮𝗹𝗲𝗿𝗶𝗼 il nuovo allenatore della 𝗠𝗮𝗱𝗱𝗮𝗹𝗼𝗻𝗲𝘀𝗲. L’ultimo incontro con il Presidente 𝗠𝗮𝘂𝗿𝗶𝘇𝗶𝗼 𝗩𝗲𝗿𝗱𝗶𝗰𝗰𝗵𝗶𝗼 ha sciolto le riserve in merito al successore di Francesco Portone sulla panchina granata. La Maddalonese, quindi, può finalmente iniziare a pianificare il nuovo campionato di Eccellenza. Il tassello dell’allenatore era fondamentale per iniziare a pianificare la seconda stagione nel massimo campionato regionale. La scelta cade su uno degli allenatori più bravi e preparati del calcio dilettanti che ha già dimostrato il suo spessore, la sua competenza e il suo modo di fare calcio senza timori reverenziali. Trentasei anni, casertano doc, tanto settore giovanile, la prima esperienza importante a 𝗖𝗮𝘀𝗮𝗴𝗶𝗼𝘃𝗲 in Promozione, poi il capolavoro di 𝗠𝗮𝗿𝗰𝗶𝗮𝗻𝗶𝘀𝗲 con il famoso “double” 𝗖𝗮𝗺𝗽𝗶𝗼𝗻𝗮𝘁𝗼-𝗖𝗼𝗽𝗽𝗮 𝗜𝘁𝗮𝗹𝗶𝗮. Il debutto in Eccellenza proprio con i biancoazzurri e l’ultima recente esperienza nel calcio professionistico sulla panchina della 𝗖𝗮𝘀𝗲𝗿𝘁𝗮𝗻𝗮 𝗣𝗿𝗶𝗺𝗮𝘃𝗲𝗿𝗮.

Una scelta importante e di forte caratura, quella del presidente Verdicchio, che ha voluto aprire la nuova stagione calcistica subito con un colpo importante. “𝐻𝑜 𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑖𝑢𝑡𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑠𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎̀ 𝑚𝑜𝑠𝑡𝑟𝑢𝑜𝑠𝑎 𝑠𝑜𝑡𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑖𝑙𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑣𝑜𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑑𝑖 𝑓𝑎𝑟𝑒 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑎𝑑 𝑢𝑛 𝑐𝑒𝑟𝑡𝑜 𝑙𝑖𝑣𝑒𝑙𝑙𝑜. 𝑈𝑛 𝑎𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑜 – afferma il neo allenatore della Maddalonese – 𝑐ℎ𝑒 𝑜𝑔𝑔𝑖 𝑠𝑡𝑎 𝑠𝑐𝑜𝑚𝑝𝑎𝑟𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑝𝑖𝑢̀, 𝑖𝑛 𝑞𝑢𝑎𝑛𝑡𝑜 𝑖 𝑣𝑒𝑟𝑡𝑖𝑐𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑛𝑜𝑛 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙’ 𝑎𝑡𝑡𝑎𝑐𝑐𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑣𝑒𝑟𝑠𝑜 𝑙𝑎 𝑐𝑖𝑡𝑡𝑎̀ 𝑒 𝑖 𝑐𝑜𝑙𝑜𝑟𝑖 𝑐ℎ𝑒 𝑙𝑎 𝑟𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑠𝑒𝑛𝑡𝑎𝑛𝑜. 𝐿𝑎 𝑓𝑎𝑚𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑉𝑒𝑟𝑑𝑖𝑐𝑐ℎ𝑖𝑜, 𝑖𝑛𝑣𝑒𝑐𝑒, 𝑛𝑢𝑡𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑠𝑒𝑛𝑠𝑜 𝑑𝑖 𝑟𝑒𝑠𝑝𝑜𝑛𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑣𝑒𝑟𝑠𝑜 𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑟𝑖𝑎 𝑔𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑒 𝑙𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑟𝑖𝑒 𝑟𝑎𝑑𝑖𝑐𝑖”. Mister Valerio ha trascorso le prime ore in granata insieme con la bandiera 𝗚𝗶𝗴𝗶 𝗩𝗲𝗿𝗱𝗶𝗰𝗰𝗵𝗶𝗼, il capitano 𝗚𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗻𝗶 𝗕𝗮𝗿𝗹𝗲𝘁𝘁𝗮 e il centrocampista 𝗗𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗼 𝗣𝗶𝗻𝗴𝘂𝗲 che ritrova dopo l’annata straordinaria di Marcianise. “𝐿𝑎 𝑝𝑎𝑛𝑐ℎ𝑖𝑛𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑀𝑎𝑑𝑑𝑎𝑙𝑜𝑛𝑒𝑠𝑒 𝑟𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑠𝑒𝑛𝑡𝑎 𝑢𝑛 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑚𝑖𝑎 𝑐𝑎𝑟𝑟𝑖𝑒𝑟𝑎, 𝑢𝑛 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑠𝑣𝑜𝑙𝑡𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑟𝑖𝑡𝑢𝑓𝑓𝑎𝑟𝑚𝑖 𝑛𝑒𝑙 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑖𝑎𝑐𝑒 𝑎 𝑚𝑒 𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑣𝑖𝑣𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑡𝑟𝑎𝑠𝑝𝑜𝑟𝑡𝑜. 𝑀𝑖 𝑎𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑎 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑡𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑚𝑖𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖𝑓𝑓𝑖𝑐𝑖𝑙𝑒, 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑑𝑖 𝑓𝑎𝑟 𝑑𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖𝑐𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜 𝑠𝑣𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑑𝑎 𝐹𝑟𝑎𝑛𝑐𝑒𝑠𝑐𝑜 𝑃𝑜𝑟𝑡𝑜𝑛𝑒 𝑐ℎ𝑒 ℎ𝑎 𝑙𝑎𝑠𝑐𝑖𝑎𝑡𝑜 𝑟𝑖𝑐𝑜𝑟𝑑𝑖 𝑒 𝑟𝑖𝑠𝑢𝑙𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑛𝑡𝑖. 𝐶𝑒𝑟𝑐ℎ𝑒𝑟𝑒𝑚𝑜 𝑑𝑖 𝑐𝑜𝑠𝑡𝑟𝑢𝑖𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑀𝑎𝑑𝑑𝑎𝑙𝑜𝑛𝑒𝑠𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛’𝑖𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖𝑡𝑎̀ 𝑏𝑒𝑛 𝑑𝑒𝑓𝑖𝑛𝑖𝑡𝑎, 𝑓𝑎𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑜𝑠𝑖𝑡𝑖𝑣𝑜, 𝑎𝑙𝑙𝑒𝑛𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑖𝑛𝑡𝑒𝑛𝑠𝑖 𝑒 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑎𝑚𝑎𝑙𝑔𝑎𝑚𝑎 𝑡𝑟𝑎 𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑜𝑛𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑟𝑜𝑠𝑎. 𝑀𝑖 𝑝𝑖𝑎𝑐𝑒𝑟𝑒𝑏𝑏𝑒 𝑐𝑜𝑠𝑡𝑟𝑢𝑖𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑀𝑎𝑑𝑑𝑎𝑙𝑜𝑛𝑒𝑠𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑎𝑡𝑜𝑟𝑖 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀, 𝑑𝑎𝑖 𝑝𝑖𝑒𝑑𝑖 𝑟𝑎𝑓𝑓𝑖𝑛𝑎𝑡𝑖 𝑒 𝑐𝑎𝑝𝑎𝑐𝑖 𝑑𝑖 𝑓𝑎𝑟𝑠𝑖 𝑟𝑖𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑛 𝑜𝑔𝑛𝑖 𝑓𝑎𝑠𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑎”.

Inevitabilmente, mister Valerio e la società inizieranno presto a parlare di mercato. Senza eccessivi stress, però, come conferma lo stesso allenatore. “𝑉𝑜𝑔𝑙𝑖𝑜 𝑠𝑜𝑙𝑡𝑎𝑛𝑡𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑎𝑙𝑙𝑒𝑛𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑟𝑖𝑠𝑝𝑒𝑐𝑐ℎ𝑖 𝑙𝑒 𝑚𝑖𝑒 𝑖𝑑𝑒𝑒 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜. 𝐼 𝑛𝑜𝑚𝑖 𝑣𝑒𝑛𝑔𝑜𝑛𝑜 𝑖𝑛 𝑢𝑛 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜. 𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑠𝑖𝑐𝑢𝑟𝑜 – continua il tecnico casertano – 𝑐ℎ𝑒 𝑙𝑎 𝑠𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎̀ 𝑓𝑎𝑟𝑎̀ 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑖 𝑖 𝑠𝑎𝑐𝑟𝑖𝑓𝑖𝑐𝑖 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑖𝑏𝑖𝑙𝑖 𝑒𝑑 𝑎𝑛𝑑𝑟𝑎̀ 𝑎 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑒𝑙𝑙𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛𝑎 𝑟𝑜𝑠𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑢𝑜̀ 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑎𝑡𝑜𝑟𝑖 𝑔𝑖𝑎̀ 𝑣𝑎𝑙𝑖𝑑𝑖 𝑒 𝑠𝑜𝑝𝑟𝑎𝑡𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 𝑑𝑎 𝑚𝑒 𝑚𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑧𝑧𝑎𝑡𝑖. 𝑁𝑜𝑛 𝑐𝑖 𝑠𝑎𝑟𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑠𝑡𝑟𝑎𝑣𝑜𝑙𝑔𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑚𝑎 𝑠𝑜𝑙𝑜 𝑙’𝑖𝑛𝑠𝑒𝑟𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑡𝑎𝑠𝑠𝑒𝑙𝑙𝑖 𝑔𝑖𝑢𝑠𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑎𝑑 𝑢𝑛 𝑠𝑎𝑙𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀”. L’ultimo pensiero di mister Angelo Valerio non può che essere per la “sua” 𝗖𝗮𝘀𝗲𝗿𝘁𝗮𝗻𝗮 di cui, come il resto della famiglia, è grande tifoso oltre al profondo legame con i colori rossoblù che gli hanno regalato tante belle esperienze professionali. “𝑁𝑜𝑛 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑜 𝑐𝑒𝑟𝑡𝑜 𝑎𝑑𝑑𝑒𝑛𝑡𝑟𝑎𝑟𝑚𝑖 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑙𝑒𝑔𝑎𝑙𝑒, 𝑎𝑙𝑡𝑟𝑒𝑠𝑖̀ 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑜 𝑒𝑠𝑡𝑒𝑟𝑛𝑎𝑟𝑒 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑎 𝑙𝑎 𝑚𝑖𝑎 𝑠𝑜𝑓𝑓𝑒𝑟𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑎𝑡𝑟𝑜𝑐𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑡𝑎 𝑠𝑢𝑐𝑐𝑒𝑑𝑒𝑛𝑑𝑜. 𝑈𝑛 𝑑𝑜𝑙𝑜𝑟𝑒 𝑡𝑟𝑜𝑝𝑝𝑜 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑎 𝑙𝑎 𝑝𝑖𝑎𝑧𝑧𝑎. 𝐶𝑎𝑠𝑒𝑟𝑡𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑢𝑜̀ 𝑟𝑒𝑠𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑠𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑒𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑖𝑠𝑡𝑖𝑐𝑜”

valerio maddalonese

  • Add Your Comment