fbpx

ESCLUSIVA – Nardiello: “Saluto la Frattese e chiedo scusa ai tifosi”

L’ormai ex Team Manager della Frattese, Dino Nardiello, ha scelto di rilasciare alla nostra redazione di TuttoEccellenza.it un’intervista in esclusiva nella quale saluta la Frattese dopo un anno particolare.

Dopo anni di successi con Savoia, Giugliano, Puteolana e un mini girone che aveva fatto sognare la Serie D a Frattamaggiore, l’uomo Nardiello ha deciso di lasciare la Frattese seppur a malincuore per provare nuove esperienze lavorative in ambito calcistico.

Salve Dino, allora è ufficiale il suo addio alla Frattese?

“Salve Patrizio, sì le strade tra me e la Frattese si dividono, ma voglio porgere dei ringraziamenti come fatto giorni fa alla squadra. In primis ringrazio la famiglia Guarino che mi ha permesso di lavorare in quella che ormai da anni è la mia casa, dandomi massima fiducia. Ci ho messo il massimo impegno per cercare di realizzare il sogno di approdare in Serie D, ma purtroppo è bastata una partita sbagliata per far svanire tutto. L’ho già fatto ma ci tengo tantissimo a rifare il migliore in bocca al lupo a Mario Guarino, un ragazzo che alla sua prima esperienza nel mondo del calcio ha dimostrato di poter diventare davvero un grande dirigente, il suo apporto è stato fondamentale per la squadra, per lo staff e per noi tutti.

Un ringraziamento speciale va anche all’amministrazione comunale ed al Sindaco Del Prete, perchè ci hanno permesso di avere a disposizione lo Ianniello in perfette condizioni senza mai farci mancare il loro appoggio ed a proposito di stadio non posso dimenticarmi del custode Tommaso Del Prete, una persona eccezionale che svolge il suo lavoro al meglio e che porterò sempre nel mio cuore.

Un saluto particolare lo merita da parte mia anche il Vice Presidente Raffaele Ruggiero, il quale durante l’annata è stato sempre pronto ad aiutarci a farci lavorare nel migliore dei modi”.

Cosa l’ha spinta a lasciare la Frattese?

Credo che il mio percorso qui si è chiuso, non c’erano più i presupposti per andare avanti, ma questa non è una polemica, anzi, è solo una presa di coscienza e una decisione presa dopo giorni di lunga riflessione”.

Cosa le mancherà di questa piazza?

“Sicuramente mi mancheranno i tifosi, che purtroppo a causa del Covid non sono potuti starci accanto fisicamente per molto tempo, ma che non ci hanno mai fatto mancare la loro presenza. Ho ricevuto tantissimi attestati di stima da loro e proprio per questo posso solo chiedere scusa a loro se non sono riuscito a portare Frattamaggiore in una serie che merita, perchè la tifoseria nerostellata è esemplare e mi auguro che già il prossimo anno si possa conquistare la Serie D. Chiedo ancora scusa a tutti, ma ci ho messo anima e cuore ogni giorno, purtroppo il calcio è fatto di episodi e può capitare soprattutto in una stagione balorda come questa, che qualcosa non vada per il verso giusto”.

Ora quale sarà il futuro di Nardiello?

“Ho ancora tanta voglia di fare calcio e spero di trovare un progetto serio che mi permetta di esprimermi al meglio, mettendo al servizio di qualcuno la mia passione, il mio entusiasmo e la mia esperienza dirigenziale, sono prontissimo a nuove affascinanti sfide”.

Ha già avuto contatti con altre società?

“Assolutamente no! Ho appena lasciato la Frattese e chi mi conosce sa bene che fino a quando faccio parte di una società non tratto ne tantomeno parlo con altre, mi auguro solo di poter continuare a fare calcio in Campania, anche se nella nostra regione ogni anno è sempre più difficile”.

22bet-bonus