fbpx

Eccellenza Lazio – Anzio Calcio 1924: arriva la quarta conferma, è un difensore

Eccellenza Lazio – Anzio Calcio 1924 ha annunciato nelle scorse ore la quarta conferma della campagna per la costruzione della squadra in vista del campionato di Eccellenza Lazio 2020/21. si tratta di Emanuele Martinelli, difensore classe 1982 e titolare fisso nella scorsa stagione, importante anche in zona goal. Di seguito il comunicato, che riporta anche le prime parole del giocatore dopo la firma, pubblicato anche sulla pagina Facebook del club.

Quarta conferma nella prima squadra dell’Anzio per la stagione 2020/21. La società ha prolungato l’accordo con il difensore Emanuele Martinelli, classe 1982, pedina insostituibile nello scorso campionato e determinante anche per il suo contributo in zona gol. Una carriera lunga e importante quella del centrale, iniziata in Serie C con la Lodigiani e proseguita tra i professionisti a Latina, Grosseto, Benevento, Cassino e Isola Liri, per poi proseguire in D con Ostiamare e Albalonga: «Sono felice del rinnovo, fa piacere sentire la stima della società nonostante non sia più un ragazzino. La scorsa stagione è stata vissuta tra alti e bassi ma sono certo che, se il campionato fosse finito sul campo regolarmente, ci saremmo salvati senza alcun problema. Mi dispiace che non sia stato confermata in blocco tutta la rosa perché si era formato davvero un bel gruppo, ma il calcio è fatto anche di addii e io auguro le migliori fortune ai miei ex compagni che non saranno con noi quest’anno. D’altro canto, sono sicuro che il mister e il direttore stiano allestendo una squadra estremamente competitiva». Il nuovo format del campionato, con i tre gironi, non permette troppi falsi: «A quanto pare quest’anno bisognerà costruire una rosa forte anche solo per salvarsi. L’allargamento a tre raggruppamenti può sembrare penalizzante ma personalmente lo ritengo giusto, è un modo per tornare alle consuete trentasei squadre a partire dal 2021». Nel frattempo Martinelli guarda anche al futuro: «Sto seguendo un corso come collaboratore della gestione sportiva e a fine mese sosterrò l’esame. È un ruolo che mi affascina e, una volta appesi gli scarpini al chiodo, mi piacerebbe restare nel mondo del calcio occupandomi dell’aspetto manageriale».

  • Add Your Comment