fbpx

Napoli Udinese, le pagelle degli azzurri: “manita” che sa di Champions

Pochi giorni dopo il netto 1-4 in casa dello Spezia, il Napoli di Gattuso non si ferma e continua a fare la “voce grossa” per ambire ad una qualificazione in Champions. 5 reti ai friulani e complessivamente prestazione di ottimo livello contro l’Udinese.

Napoli Udinese, le pagelle

Meret 6: Voto “politico”, visto che subisce gol sull’unico tiro in porta dei friulani del match: la sassata di Okaka è angolata ed è imprendibile.

Di Lorenzo 7: Ancora un’ottima performance per l’ex Empoli, almeno inizialmente meno offensivo e spregiudicato rispetto all’ultima uscita, ma nel secondo tempo sale in cattedra e trova il gol, il terzo di questa stagione.

Manolas 6: Concentrato per quasi tutta la partita, anche se su Okaka è un po’ troppo leggero. Di fatto “regala” a Di Lorenzo il gol del 4-1 dopo un colpo di testa.

Rrahmani 6,5: Prestazione molto buona del kosovaro, ancora meno “raffinata” del compagno di reparto ma molto efficace. Nel secondo tempo stringe la marcatura su Okaka che di fatto sparisce dal campo.

Hysaj 6: Poco appariscente come sempre ma utilissimo tatticamente. Una prestazione autorevole senza particolari sbavature.

Fabian Ruiz 7+: Lontano parente dello spaesato e compassato calciatore del girone di andata, è un vero tuttofare del centrocampo: smista palloni con rapidità, prende una botta ma poco dopo mette a segno un bellissimo gol che si infila nel “sette”. Per tutta la gara tiene altissima la precisione dei passaggi.

Bakayoko 6,5: Anche lui è molto diverso dal Bakayoko di inizio campionato: non ha la classe di un metronomo ma si dimostra molto efficace in fase di interdizione e quasi sempre esce vincitore dai contrasti a centrocampo.

Lozano 7: Titolare, parte non benissimo (molto impreciso a tratti), nel secondo tempo sale in cattedra, e pungolato da Gattuso come da consuetudine, diventa una vera spina nel fianco per l’Udinese, riuscendo a trovare anche un gol da vero opportunista (Politano SV)

Insigne 7: Anche lui sbaglia un po’ troppo nella prima parte, ma si dimostra ancora una volta preziosissimo dal punto di vista tattico. Ripiega spesso ed è il vero regista avanzato di questa squadra ma con il tempo ritrova anche lucidità sottoporta: colpisce l’incrocio dei pali da lontano e trova il gol allo scadere.

Zielinski 7+: Segna di ribattuta dopo il tiro di Osimhen, il gol che apre le marcature ma in generale è importantissimo con la sua capacità di fruttare ogni pallone dal centrocampo in su, un vero e proprio maestro delle transizioni. Un calciatore definitivamente sbocciato (Elmas SV).

Osimhen 7+: Non segna ma gioca ancora una volta una grande partita: corre, dialoga e non si risparmia, propizia il primo gol (seppur in maniera involontaria), va vicinissimo al gol ed è ancora una volta l’arma tattica. Risparmiato da Gattuso a causa della diffida, altra ottima prestazione del nigeriano (Mertens SV)

Napoli

Napoli

  • Add Your Comment