fbpx

Serie D – Giugliano-Arzachena: 3-2. Fantastica rimonta dei tigrotti trasformati da Iacolare

Giugliano-Arzachena: 3-2, questo è il risultato con il quale si è chiuso il recupero dell’8a giornata del Girone G della Serie D.

Una partita a dir poco pazzesca quella che è andata in scena al De Cristofaro quest’oggi, ricca di emozioni e capovolgimenti di risultato.

Il Giugliano sotto la guida di Iacolare chiamato per sostituire l’esonerato Imbimbo in attesa di una decisione definitiva su chi affidare in modo definitivo la squadra, ha conquistato una vittoria al cardiopalma ma sicuramente meritata.

I primi 15 minuti sono stati da incubo per il Giugliano, che in campo si è dimostrato sfilacciato ed impaurito e così l’Arzachena dopo aver sfiorato il vantaggio al 2′ ed al 4′ minuto ha trovato il vantaggio al 5′ con un colpo di testa di Ungaro, che ha anticipato tutti sul primo palo su azione d’angolo.

Giugliano in bambola e raddoppio dei sardi che è giunto al 15′ con una maligna punizione calciata da Molino che ha sorpreso l’estremo difensore Piazza, il quale ha commesso l’unico errore di una buonissima gara.

La squadra di Iacolare ha cominciato pian piano a trovare le misure ed al 26′ è andata vicinissimo al gol con Orefice, splendida rovesciata deviata dal portiere e dalla traversa.

Quando tutto sembrava ormai messosi per il verso sbagliato e il Giugliano poteva crollare mentalmente è invece cambiata la gara nei secondi 45 minuti, nel quale i tigrotti sono scesi in campo con una cattiveria agonistica e con una grinta che mai si era notata prima di oggi.

Al 52′ su azione d’angolo altra traversa piena colpita questa di testa dal francese Celestine. Dopo un pò sono arrivate le mosse vincenti di mister Iacolare, che leggendo ottimamente lo sviluppo della gara ha mandato in campo Conte e Chorinho, che sono poi diventati gli eroi di giornata, ma tutta la squadra si è compattata riducendo le distanze tra i reparti e chiudendo l’Arzachena nella propria metà campo.

Al 63′ il Giugliano ha accorciato le distanze proprio con Conte, preciso tiro alla destra del portiere e al 71′ è arrivato il pari firmato da Chorinho con un bellissimo tiro che ha lasciato di stucco Al-Tumi.

I tigrotti hanno continuato a credere nel successo e dopo aver scampato un pericolo al minuto 80 con Piazza che ha respinto un colpo di testa da distanza ravvicinata, ha sfruttato sul capovolgimento di fronte una punizione nel migliore dei modi. Conte ha battuto velocemente per un altro nuovo entrato, Setola, che di destro ha crossato in area, dove il centrocampista Abonckelet ha fatto valere tutta la sua prestanza fisica e con forte colpo di testa ha realizzato il gol del definitivo 3-2.

Al triplice fischio finale si è scatenata finalmente la gioia dei tigrotti, che con Iacolare in panchina hanno conquistato 2 vittorie in altrettante partite. Che sia lui l’allenatore perfetto per questa squadra? Difficile dirlo ora, ma di sicuro ha trasmesso tranquillità e grinta ad un gruppo che solo una settimana fa era depresso e forse rassegnato. Adesso la rincorsa verso la salvezza diventa ancora più avvincente.

  • Add Your Comment