fbpx

Real Agro Aversa – Cavese 0-1: Allegretti vale i 3 punti per gli ospiti

Basta un “lampo” di Allegretti per regalare i 3 punti alla Cavese nella sfida in casa della Real Agro Aversa. Di seguito il commento di quest’ultimo club attraverso i canali ufficiali.

Real Agro Aversa – Cavese 0-1: Allegretti vale i 3 punti per gli ospiti

REAL AGRO AVERSA – CAVESE 0-1
REAL AGRO AVERSA (4-4-2): Lombardo; Hutsol, Russo V., Bonfini, Di Lorenzo (dal 44’ st Durazzo; dal 48’ st. Strianese); Cavallo, Russo D., Del Prete, Schiavi; Chianese (dal 44’ st. Romano), La Monica. A disposizione: De Simone, Angeletti, Affinito, Grimaldi, Mariani, Sannia. All.: Giovanni Sannazzaro
CAVESE (4-2-3-1): Anatrella; Potenza (dal 15’ st Zielski), Lomasto, Viscomi, Caserta (dal 25’ st Maffei); Corigliano, Palma (dal 15’ st Aliperta); Kone (dal 1’ st Banegas), Allegretti (dal 44’ st. Maiorano), Bacio Terracino; Foggia. A disposizione: Paduano, Gabrieli, Erbaggio, D’Amore, Maiorano. All.: Emanuele Troise
ARBITRO: sig. Giovanni Agostoni di Milano (Vincenzo Abbinante di Bari e Vincenzo Andreano di Foggia)
MARCATORI: 37’ st Allegretti
NOTE: Espulso: al 45’ st. Schiavi (RA). Ammoniti: La Monica (RA); Russo V. (RA), Bonfini (RA), Chianese (RA), Paduano (C), Maiorano (C). Recuperi: 2′ pt; 5′ st.
AVERSA – Un lampo di Allegretti, a otto minuti dal fischio finale, assicura alla Cavese tre punti che tengono viva la rincorsa promozione, e punisce forse oltremodo un Real Aversa generoso e capace a lungo di imbrigliare il gioco della blasonata avversaria, dopo esserci riuscito quindici giorni fa con la capolista Gelbison. Gara attenta e giudiziosa, quella della squadra di Sannazzaro, che ha pagato una sola vera distrazione difensiva nella parte finale della gara (37’), quando ha lasciato al bomber metelliano, ben servito dal neo entrato Maffei, il tempo e lo spazio per coordinarsi e battere da posizione centrale il portiere Lombardo. Il resto della gara, invece, ha vissuto su un costante equilibrio, con un primo tempo combattuto e agonisticamente valido, ma povero di emozioni, con i due portieri rimasti praticamente inoperosi. Nella cronaca scarna dei primi 45 minuti hanno trovato spazio solo un tiro finito alto di Chianese (3’) e, sul fronte opposto, un innocuo tentativo acrobatico di Allegretti (22’), ben controllato dalla difesa di casa. Un po’ più emozionante la ripresa, anche per le scelte del tecnico ospite, che non potendosi accontentare del punticino, anche per i risultati che arrivavano dagli altri campi, ha prima lanciato nella mischia il fantasista Banegas e poi cambiato modulo passando alla difesa a 3. Tiri in porta, però, se ne sono misurati sempre col contagocce e anzi, a provarci, nel primo quarto d’ora è stato proprio il Real Aversa, con Chianese (55’) e La Monica (61’), poco precisi nei loro tentativi. La Cavese ha risposto con qualche calcio piazzato del neo entrato Banegas e una maggiore densità nella metà campo avversaria, senza, tuttavia, trovare varchi all’attenta difesa di casa. Fino al minuto 37, quando, invece, la squadra Troise ha fatto ‘All-In’ confezionando la prima (e unica) giocata di classe di giornata: affondo a sinistra del trio Bacio Terracino-Foggia-Maffei, velo di Banegas e sinistro al fulmicotone di Allegretti. Un gol che ha fatto esplodere la gioia nel settore ospite e ha gelato il Real Aversa, incapace nei minuti successivi di impensierire la difesa ospite, anche per l’espulsione di Schiavi arrivata allo scoccare del 90’.
Deluso dal risultato ma non dalla prestazione, Giovanni Sannazzaro, tecnico del Real Aversa, che dopo aver imposto il pario alla Gelbison il 27 marzo scorso, pregustava un nuovo risultato positivo contro una corazzata del girone. Il sogno è svanito a una manciata di minuti dalla fine, ma nel post partita del ‘Bisceglia, ai suoi ragazzi ha destinato ugualmente parole al miele. “Siamo stati puniti nella sola occasione creata dalla Cavese in tutta la gara – ha sottolineato Sannazzaro – ma è ciò che succede quando giochi contro squadre che hanno in organico tanti calciatori di qualità. Risultato a parte, però, sono molto soddisfatto di quanto visto in campo. Alla mia squadra non posso dire nulla, ha fatto una prestazione eccellente, soprattutto nel primo tempo, quando avremmo potuto concretizzare meglio qualche ripartenza. Il nostro campionato in ogni caso continua, dobbiamo ancora conquistare qualche punticino per ottenere la matematica salvezza. Siamo una squadra giovanissima, che fin dalla prima gara della stagione impiega stabilmente dal primo minuto 6/7 under; i ragazzi sono cresciuti tantissimo e anche oggi, contro la Cavese, se la sono giocati alla pari. In campo non si sono visti tutti i punti di distanza che mostra la classifica”.
Serie D, Real Agro Aversa