fbpx

Muravera-Giugliano: 0-0. Prezioso punto per i tigrotti conquistato con sacrificio

Muravera-Giugliano: 0-0, con questo risultato si è chiuso da poco il recupero della 5a giornata del Girone G di Serie D.

Il Giugliano di nuovo sotto la guida di Roberto Carannante è riuscito a strappare un punto preziosissimo in casa di una delle pretendenti alla promozione, che fino ad oggi aveva solo una volta pareggiato tra le mura amiche.

Il tecnico giuglianese ha schierato la sua squadra con un modulo alla vecchia maniera, il classico catenaccio, per impedire agli avversari di trovare spazi nella difesa e l’organizzazione è stata pressochè perfetta, infatti nonostante un quasi totale possesso palla il Muravera in rare occasioni ha spaventato Marco Mola, che dal canto suo quando è stato chiamato in causa ha risposto sempre da grande portiere quale è.

Ottimo è stato il piglio con il quale tutti i calciatori hanno rispettato le consegne del tecnico, sacrificandosi per il bene della squadra.

Il Muravera ha provato in tutti i modi a sfondare la muraglia giuglianese, soprattutto con cross per la testa del bomber Virdis, ma un monumentale Stendardo e il preciso Russo hanno avuto la meglio su tutte le palle arrivate nei sedici metri gialloblù.

Un vero grosso pericoloso è stato corso dalla compagine di mister Carannante; a metà ripresa proprio Virdis ha calciato a botta sicura, ma la palla si è stampata sulla parte interna della traversa per poi ritornare in campo.

Un punto quello conquistato oggi prezioso per la classifica del Giugliano, che sale a 7 punti e allunga la striscia positiva di risultati portandola a tre. Un’altra iniezione di fiducia per i tigrotti, che iniziano a vedere un futuro più roseo dopo le turbolenze degli ultimi tempi. Con qualche altro piccolo ritocco alla rosa si potrà risalire in fretta in posizioni di classifica più consone al blasone della squadra, ma per il momento va benissimo così.

Da segnalare l’esordio in maglia gialloblù di Foti, entrato nella ripresa per il giovane Di Dato.

  • Add Your Comment