fbpx

Pomigliano perfetto, Frattese che flop: è già fuori!

La Frattese che ha dominato il proprio girone ed ha raccolto più punti di tutte le altre squadre dei cinque gironi ha già detto addio al sogno Serie D dopo la sconfitta interna con il Pomigliano per 0-2.

Frattese bene solo all’inizio

L’inizio gara ha fatto ben sperare per la Frattese che al 9′ è andata vicinissima al vantaggio con uno scambio Bacio Terracino-De Marco-Bacio Terracino con quest’ultimo che ha calciato ha botta sicura, ma la sfera ha colpito l’incrocio dei pali prima di ritornare in campo.

Questo è anche stato l’unico sussulto dei nerostellati, che da quel momento hanno cercato sempre di penetrare nelle maglie della difesa del Pomigliano centralmente, ma la retroguardia rocciosa granata ha fatto buona guardia non lasciando spazio a Longo e compagni.

Una partita che vista da fuori andava giocata in modo totalmente diversa, infatti quando le difese sono così chiuse bisognerebbe attaccarle sugli esterni con continue sovrapposizioni, mentre oggi in campo c’è stata solo la brutta controfigura di Moccia a destra e Bacio Terracino troppo sempre si è accentrato, in più De Marco (il migliore dei suoi) ha giocato troppo in avanti togliendo spazio a Longo incastrato tra le maglie del Pomigliano. Ne è venuta fuori solo una gran confusione tattica.

Pomigliano: gol all’unico squillo

Il Pomigliano tutto difesa e gioco sotto palla, si è visto in avanti solo al 33′ quando in contropiede è stato beccato Siciliano (il più pericoloso e tecnico dei granata), il quale con un dribbling secco ha superato Ciano che lo ha steso provocando un nettissimo rigore, che lo stesso Siciliano ha insaccato alle spalle di Landi calciando alla sinistra del portiere spiazzandolo.

Reazione di orgoglio della Frattese nei minuti finali della prima frazione. Al 41′ è stato proprio Ciano a sfiorare il pari, ma il suo colpo di testa è terminato di poco a lato e al 45′ per la prima volta Longo si è liberato dell’asfissiante marcatura spostandosi sulla sinistra, cross basso che la difesa ha liberato anticipando tutti.

Ripresa da dimenticare per la Frattese

Nel secondo tempo ci si attendeva una Frattese all’arrembaggio alla ricerca del pareggio ed invece il copione della gara non è cambiato. Tanto possesso palla sterile, cross dalla trequarti facili da controbattere e tanta confusione.

Nessun tiro verso la porta di Bellarosa e gioco molto spezzettato tra falli e la girandola di sostituzioni. Al 73′ quasi dal nulla è arrivato addirittura il raddoppio del Pomigliano. Grande sgroppata sulla sinistra di Di Crosta che ha poi messo al centro e il centravanti Chirullo a porta spalancata ha depositato in rete.

La foga è aumentata complice anche una direzione arbitrale non all’altezza di una partita così importante e al 76′ il Pomigliano è rimasto in 10 per l’espulsione diretta di Rosario De Rosa.

Nemmeno la superiorità numerica ha però dato slancio alla Frattese nonostante l’ingresso in campo delle punte Palumbo e Fragiello, ma con Longo ormai fermo in campo per dolori alle gambe, in più all’86’ ha dovuto lasciare il campo anche uno stremato De Marco.

Unica occasione da segnalare per i padroni di casa è stata quella capitata a Palumbo al 93′, che da ottima posizione e con lo specchio della porta spalancato ha calciato alto.

E’ finita così dopo 6 minuti di recupero la gara, che ha visto il Pomigliano sovvertire il pronostico e la Frattese fuori dai giochi anche quest’anno, sperando che la nuova stagione sia quella buona, mentre i granata di mister Baratto adesso affronteranno l’Acerrana che ha eliminato la Barrese. Per loro il sogno continua!

22bet-bonus