fbpx

La Juventus vince la Coppa Italia: battuta l’Atalanta di Gasperini

Dopo la Supercoppa Italiana, conquistata ai danni del Napoli, la Juventus vince la Coppa Italia 2020/21, la 14esima della propria storia, battendo l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che invece resta ancora con la bacheca vuota. Per la sfida in questione, presenti poco più di 4000 tifosi al Mapei Stadium di Sassuolo, impianto designato per l’occasione.

Atalanta Juventus 1-2

L’Atalanta impone da subito il proprio ritmo sul match, che si lamenta intorno al 12esimo minuto per un intervento di Rabiot su Zapata ai limiti dell’area di rigore, nessuna segnalazione dall’arbitro. Altre proteste in occasione della rete bianconera al minuto 32: Cuadrado ruba palla e serve in maniera quasi involontaria Kulusevski che porta in vantaggio i suoi, vantaggio che dura 10 minuti, fino a quando Malinovskyi, servito da Hateboer insacca l’1-1 che porta le squadre all’intervallo.

Nel secondo tempo gli orobici non calano di ritmo ma esce la qualità della Juventus che ha un Chiesa che riesce a svoltarla poco prima di essere sostituito: dapprima trova il palo pieno, e poi al minuto 72 avvia e concretizza un’azione coadiuvata da Kulusevski. La rete sarà quella decisiva, la Dea protesta e di calcio se ne vede poco nella fase finale. Toloi si fa espellere per proteste dalla panchina, ma la sfida non cambia: Pirlo può festeggiare il suo secondo trofeo da allenatore, in attesa dell’ultima partita di campionato.

Coppa Italia Juventus

 

  • Add Your Comment