fbpx

Serie D, Giugliano-Carbonia: 2-3. I tigrotti si svegliano tardi, inutile la doppietta di Fernandez

Giugliano-Carbonia: 2-3, con questo risultato si è chiuso il recupero della 6a giornata del Girone G della Serie D. C’era tanto ottimismo a Giugliano dopo la vittoria conquistata domenica scorsa contro la Torres negli ultimi minuti, ma purtroppo la realtà è stata molto diversa.

Senza Orefice, bomber di domenica scorsa e con l’esordio di Pepe, uno degli ultimi arrivati, i tigrotti hanno affrontato la compagine del Carbonia senza il mordente dimostrato nella scorsa gara.

Il primo tempo la squadra di mister Imbimbo non si è mai resa pericolosa dalla parti del portiere avversario, mentre gli ospiti hanno sorpreso al 10′ minuto Mola (incredibilmente impreciso) con un tiro-cross dai 30 metri di Salvaterra che si è insaccato in rete.

Non vi è stata reazione del Giugliano, che è sembrato ricadere nelle ombre del recente passato, così il Carbonia è stato padrone del campo.

L’inizio ripresa è stato ancor più disastroso per i tigrotti che hanno subito altre due reti nel giro di 6 minuti. Prima è stato Stivaletta in contropiede a trafiggere Mola al 59′ e poi sugli sviluppi di un calcio d’angolo è arrivato lo 0-3 siglato di testa da Cestaro al 65′.

Imbimbo ha poi pescato dalla panchina il brasiliano Chorinho subentrato a Capone poco prima del terzo gol ospite, e da quel momento il Giugliano si è reso più pericoloso. Al 70′ è arrivato il primo gol di Lautaro Fernandez, che ha approfittato di un buco nella difesa avversaria e lo stesso argentino ha siglato anche il secondo gol al minuto 87 con uno stacco di testa.

Purtroppo la reazione dei giuglianesi è giunta troppo tardi e la gara si è conclusa con la vittoria del Carbonia. Giugliano che quindi resta terzultimo con 10 punti in piena zona play-out e con la consapevolezza da parte della nuova società che c’è ancora tanto lavoro da compiere per portare la squadra in porti più sicuri, ma il tempo è dalla loro parte.

  • Add Your Comment