fbpx

Molfetta – Real Agro Aversa 5-2: i pugliesi dilagano nel secondo tempo

Sconfitta piuttosto pesante, di rimonta, subita dalla Real Agro Aversa che subisce ben cinque reti nel secondo tempo dopo aver chiuso il primo in vantaggio. Il sito ufficiale della compagine aversana ha pubblicato l’intera cronaca del match valido per la 5° giornata.

Molfetta – Real Agro Aversa

Un primo tempo da applausi, con grande intensità e chiuso meritatamente in vantaggio, poi nella ripresa il pareggio del Molfetta e l’episodio dell’espulsione di Della Corte che tracciano la strada della vittoria ai padroni di casa pugliesi. Il Real Agro Aversa esce comunque a testa altissima dallo stadio ‘Poli’ nonostante un punteggio (5-2) troppo pesante per quanto visto in campo. Adesso solamente qualche ora di riposo e poi si penserà alla sfida di domenica contro il Francavilla. Una sfida veramente decisiva in chiave salvezza che però non potranno giocare due titolarissimi come Della Corte e Chianese (ammonito, era diffidato).
PRIMO TEMPO. Al 5’ subito occasionissima per l’Aversa: Della Corte trova Faella con un passaggio filtrante e l’attaccante arriva a tu per tu col portiere pugliese, prova a fargli passare la sfera tra le gambe ma il numero uno del Molfetta non si fa superare e salva subito il risultato. Primo tiro anche del Molfetta al minuto 10 quando Strambelli ci prova dalla lunghissima distanza e testa Casillo che sostituisce Papa squalificato: intervento in due tempi e primo approccio alla gara positivo. Al 14’ ancora la squadra normanna che prova a gonfiare la rete: Chianese trova Ziello che entra in area ma calcia debolmente, il pallone finisce sui piedi di Faiello che serve Faella che guarda lo specchio e calcia di sinistro ma la sua conclusione è lontana dai pali. L’Aversa domina il campo e si rende pericoloso ma il Molfetta quando parte in contropiede fa paura. E’ una gara anche di nervi con le due formazioni in campo che lottano su ogni pallone e provano a regalare una gioia a tutti i propri tifosi. Alla mezz’ora buon assist per Chianese che viene bloccato sul più bello e al momento della conclusione a rete viene rallentato dal difensore avversario e Rollo ferma il pallone e fa ripartire i suoi. Al 35’ Strambelli da punizione prova a sorprendere il portiere normanno Casillo che fa buona guardia sul primo palo e devia con i pugni. A 7 dalla fine Della Corte dal limite dell’area ci prova con un bel tiro a giro ma il pallone viene fermato da Rollo che in due tempi allontana la minaccia. Chianese al 41’ dopo uno scambio importante con Della Corte anziché chiudere il triangolo si mette in proprio ma non riesce a trovare la conclusione perfetta. In pieno recupero la gara si sblocca: Della Corte trova la traiettoria vincente da calcio di punizione con una parabola da applausi che fa esplodere di gioia i dirigenti aversani presenti allo stadio di Molfetta.
SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa il Molfetta trova subito il pari: cross per la testa di Ventura al minuto 50 e l’attaccante, da solo, all’altezza del dischetto non può sbagliare. E’ 1-1. Un minuto dopo Della Corte commette una ingenuità a centrocampo con un fallo su Diallo che costringe l’arbitro ad estrarre il secondo cartellino giallo. Normanni quindi costretti a giocare oltre 40 minuti in inferiorità numerica. La mossa di De Stefano dalla tribuna è portare in panchina Faiello ed inserire Ndiaye. Al 59’ i padroni di casa del Molfetta passano in vantaggio: corner di Strambelli, il portiere Casillo viene superato dalla traiettoria e sul palo lontano c’è appostato Diallo che di testa deve solamente appoggiare in rete. E’ la rete del 2-1 dopo un primo tempo straordinario dei granata. Difesa ancora disattenta al 20’ della ripresa quando Strambelli pennella al centro un pallone perfetto per l’attaccante Triggiani che di testa non sbaglia e stampa il 3-1. Al 28’ della ripresa Ndiaye si carica la squadra sulle spalle, raccoglie sfera sulla trequarti e arriva fino sul fondo riuscendo a superare il portiere Rollo in uscita per il 2-3 che regala speranze ai granata. Marolla colpisce la parte alta della traversa al 76’, poi trenta secondi dopo Strambelli con un eurogol sigla il 4-2 che piega i granata. Ad un minuto dalla fine arriva anche il 5-2 col gol di Trinceri che regala definitivamente i 3 punti alla sua squadra.
MOLFETTA CALCIO: Rollo, Pinto, Diallo, Cianciaruso (dal 24’ st Afri), Di Bari (dal 42’ st Dubaz), Fucci (dal 1’ st Marolla), Varriale, Rafetraniaina, Strambelli (dal 46’ st Massarelli), Lavopa Triggiani. A disp.: Tucci, Kaleba, Conteh, Caprioli. All. Bartoli
REAL AGRO AVERSA: Casillo, Avella, Mariani, Ziello, Varchetta, Cassandro, Faiello (dal 9’ st Ndiaye), Gallo, Faella (dal 34’ st Guglielmo), Chianese (dal 20’ st Massaro), Della Corte. A disp.: Della Valle, Rammairone, Chiacchio, Palumbo, Ricciardi, De Marco. All. Abbondanza (De Stefano squalificato)
ARBITRO: Fabrizio Ramondino di Palermo
ASSISTENTI: Davide Messina di Cassino e Martino Fadda di Carbonia
RETI: 46’ pt Della Corte (A), 5’ st Ventura (M), 14’ st Diallo (M), 28’ st Ndiaye (A), 32’ st Strambelli (M), 44’ st Trincheri (M)
NOTE: Espulso al 5’ st Della Corte (A) per doppia ammonizione. Ammoniti Diallo, Pinto (M), Faella, Chianese (A). Recupero 1’ pt, 4’ st
Real Agro Aversa

Real Agro Aversa

  • Add Your Comment