fbpx

Chieti – Matese 1-0: una marcatura dell’ex El Ouazni decisiva

Buona prestazione ma 0 punti per il Matese dopo la trasferta a Chieti: è sufficiente una rete dell’ex di giornata El Ouazni per decretare la sconfitta dei campani.

Chieti – Matese 1-0: una marcatura dell’ex El Ouazni decisiva

+++ CHE BEFFA PER IL MATESE: DOMINIO ASSOLUTO MA FESTEGGIANO GLI ABBRUZZESI. L’EX EL OUAZNI DECIDE L’1-0 +++
CHIETI – Il Matese domina allo stadio ‘Angelini’ di Chieti ma torna a casa con l’amaro in bocca e con zero punti nonostante abbia subito un solo tiro in porta a fronte di almeno 3 occasioni nitidissime. Una beffa vera e propria per i verdeoro che vengono ‘frenati’ dalla rete dell’ex El Ouazni arrivata dopo appena giri di lancette. Domenica si torna al ‘Ferrante’, c’è il Tolentino. Da segnalare lo splendido ‘gemellaggio’ tra le due tifoserie che hanno sostenuto le squadre sotto la pioggia incessante per tutti i 90’.
PRIMO TEMPO. Al 7’ assist al bacio di Ventola per l’ex di turno, Bruno El Ouazni, che parte sul filo del fuorigioco (dubbi sulla punizione) e trafigge Del Giudice in uscita. Il matesino doc va a festeggiare sotto il settore dei tifosi del Chieti. La reazione del Matese è in un colpo di testa di Galesio con stacco perentorio ma Forti riesce a smanacciare e allontanare il pericolo. Al 18’ occasionissima per il Matese con Galesio che spreca il possibile 1-1: Bassini stoppa di petto in area ma scivola e praticamente regala l’uno contro uno dell’attaccante contro il portiere, anziché tirare il bomber verdeoro preferisce mettere al centro per Napoletano ma Forti capisce tutto e intercetta, poi la difesa libera. Al 37’ il Matese si riaffaccia dalle parti del numero 1 del Chieti, Forti, con Fabiano che raccoglie la sfera al limite dell’area e prova a centrare la porta ma la sua conclusione si perde sul fondo senza creare pericoli. Sul finale ancora una nitidissima azione da gol per il Matese: Ricciardi trova Tribelli, l’esterno si accentra e tira sul palo lontano con una botta violenta che però ancora una volta trova un Forti super che nega la gioia a tutti i tifosi dei Lupi.
SECONDO TEMPO. Al minuto 11 il primo affondo matesino nell’area del Chieti con Napoletano che ci prova in sforbiciata ma senza fortuna. La sfera va fuori ma l’estremo difensore abruzzese è furioso coi suoi. Nel giro di due minuti Galesio va vicinissimo per due volte al gol del pareggio ma la difesa di casa riesce sempre a salvarsi. Al 67’ colpo di testa a botta sicura di Congiu su cross da corner, in tribuna si grida al gol ma la sfera viene deviata e rimessa in calcio d’angolo. Il risultato non cambia. Al 32’ del secondo tempo Ricciardi recupera la sfera sulla trequarti, l’arbitro lascia proseguire e il regista verdeoro fa partire un siluro che sfiora il palo ed esce alla sinistra del portiere sotto il settore dei tifosi del Chieti. A dieci dalla fine anche Napoletano dalla lunghissima distanza prova l’eurogol ma Forti blocca in 2 tempi. Non succede più nulla nemmeno nei 5 di recupero: è 1-0.
CHIETI: Forti, Di Renzo, Siragusa (30’ st Puglielli), Mele (dal 43’ st Coulibaly), Bassini, Pietrantonio, Di Mino (dal 30’ st Gai), Mariani, El Ouazni (dal 38’ st Aquilanti), Ventola (dal 23’ st Verna), Orlando. A disp.: Fusco, Consorte, Chiacchia, Aquilanti, Coulibaly, D’Innocenzo. All. Lucarelli
FC MATESE: Del Giudice, Szyszka (dal 29’ st Andreassi), Setola, Fabiano (dal 23’ st Iannetta), Congiu (dal 43’ st Langellotti), Albanese, Tribelli, Ricamato (dal 43’ st Calemme), Galesio, Ricciardi, Napoletano. A disp.: Martino, Riccio, Crispino, Boiano, Calemme, Langellotti, Masi. All. Urbano
ARBITRO: Alessandro Gervasi di Cosenza
ASSISTENTI: Marco Di Bartolomeo di Campobasso e Luigi Bonavita di Termoli
RETI: 7’ pt El Ouazni (C)
NOTE: Spettatori 500 circa con circa 50 tifosi da Piedimonte Matese. Ammoniti Orlando (C), Ricamato (M). Recupero 1’ pt, 5’ st