fbpx

Roma-Lazio: le probabili formazioni del derby

Lazio-Roma, la città si ferma per uno dei derby più sentiti al mondo: il derby della capitale. Alle 18.00 andrà in scena il 177° sfida tra le due squadre di Roma, sfida valida per la 30° giornata di Serie A. La posta in palio è altissima e ci si gioca un posto in Europa e l’ultimo treno per continuare a sognare un piazzamento tra le prime quattro.

La differenza in classifica tra le due compagini capitoline è minima. La Lazio di Maurizio Sarri in questo momento è sopra ai giallorossi di un solo punto: la Roma è a 48 punti dopo aver pareggiato a Udine e la Lazio, grazie alla vittoria casalinga di lunedì contro il Venezia, ha completato il sorpasso. Una vittoria domani significherebbe un guadagno consistente di punti ai danni di una diretta concorrente per gli obiettivi dei due club. Un successo nella sfida di domani significherebbe anche una grandissima iniezione di fiducia per tutto l’ambiente. Sappiamo anche quanto possa essere bruciante una sconfitta e quanto malumore possa portare nello spogliatoio.

Sarri contro Mourinho è una sfida tattica quasi scacchistica. Entrambi conoscono bene i punti forti e le debolezze della propria squadra e quelli dell’avversario. La sfida sarà tesissima e sarà decisa dai dettagli.

La formazione della Roma per il derby

Josè Mourinho rischia di dover rinunciare al proprio capitano: Lorenzo Pellegrini in questo momento è fuori dai box, tenuto ko da una faringite che gli sta provocando febbre alta che lo costringe a non allenarsi. Il numero 7 giallorosso, nato a Roma, ci tiene tantissimo a far parte del match, considerando anche che è stato assente nella sfida di andata a causa di una squalifica da scontare. Farà di tutto per esserci, ma il rischio forfait è concreto.

L’allenatore portoghese al suo posto tiene pronto Sergio Oliveira. Mourinho sceglie un giocatore tecnico e creativo per cercare di sopperire a quella sterilità in produzione offensiva che si è vista nelle ultime uscite dei giallorossi.

A protezione di Rui Patricio tra i pali, in difesa, torna Gianluca Mancini dopo l’assenza per squalifica di giovedì in Conference League; ad accompagnarlo ci saranno Smalling e Kumbulla.

Sulla fascia destra ci sarà Karsdorp, leader e perno di questo squadra. Sulla corsia di sinistra, invece, ci sono molti dubbi. In questo momento il favorito è Zalewski che con le sue qualità tecniche potrebbe mettere in difficoltà le linee difensive biancocelesti, ma la sua fragilità in fase difensiva non convince del tutto e così ci si potrebbe affidare ad El Sharawy: sicuramente non un difensore, ma certamente più esperto del giovane polacco. L’alternativa potrebbe essere Vina: una scelta puramente difensiva.

A centrocampo ci saranno Cristante e Mkhitaryan senza dubbi. L’altra maglia, se non dovesse farcela Pellerini, andrebbe ad Oliveira. In attacco tutte le speranze sono affidate a Tammy Abraham e Zaniolo.

Probabile formazione Roma; (3-5-2)

Rui Patricio; Mancini; Smalling; Kumbulla; Karsdorp; Sergio Oliveira; Cristante; Mkhitaryan; Zalewski; Zaniolo; Abraham.

La formazione della Lazio per il derby

Maurizio Sarri dovrà rinunciare a uno degli uomini più in forma del momento: Zaccagni. L’ala sinistra biancoceleste era diffidato e nella sfida contro il Venezia ha ricevuto il cartellino giallo che lo costringe all’assenza nella sfida di domani. A sostituire l’azzurro ci sarà l’ex della partita: Pedro

Per il resto, i biancocelesti hanno tutti a disposizione e si giocheranno la sfida al meglio. I pronostici sono molto indecisi su chi favorire per la sfida: le quote su 1win Italia puntano sui biancocelesti visto il maggiore tempo a disposizione avuto per riposare, non avendo impegni europei come i giallorossi.

Probabile formazione Lazio; (4-3-3)

Strakosha; Lazzari; Luiz Felipe; Acerbi; Marusic; Lucas Leiva; Luis Alberto; Milinkovic-Savic; Felipe Anderson; Immobile; Pedro

Il difficile compito di arbitrare la delicatissima sfida spetterà a Irrati e ad accompagnarlo al VAR ci sarà Di Paolo con Ranghetti come aVAR. I guardalinee saranno Imperiale e Berti, mentre il quarto uomo sarà Pezzuto.