fbpx

Napoli United – Albanova 2-1: Partenopei momentaneamente secondi

Successo importante per il Napoli United di Diego Maradona: i partenopei battono 2 a 1 l’Albanova, aggiudicandosi il secondo posto momentaneo.

Napoli United – Albanova 2-1: Partenopei momentaneamente secondi

Quattro vittorie consecutive. 12 punti nell’ultimo mese e adesso sognare e più che lecito. Perché in attesa del Savoia, il Napoli United è secondo in classifica e in caso di vittoria dei bianchi, la terza posizione è lì bella consolidata. Una continuità di risultati che riesce solo alle grandi e gli uomini allenati da mister Diego Armando Maradona stanno dimostrando di essere gli interpreti perfetti di questa importante stagione e di essere proiettati ai prossimi playoff. Il Napoli United scende in campo con la maglia giallo e blu in segno di solidarietà al popolo ucraino. Un ulteriore modo per dire no alla guerra. Mister Maradona ritrova dal primo minuto Lautaro Schinnea in coppia inedita in attacco con Capellino. Si rivede in panchina Arario che ha scontato la lunga squalifica di cinque giornate. Al Vallefuoco di Mugnano al 12’ minuto passano in vantaggio gli ospiti con Lepre. Imbucata in area del numero 7 e capitano dell’Albanova che beffa Maraolo. La palla passa attraverso le gambe di un avversario e va nell’angolino a destra dell’estremo difensore dello United. Il pressing dell’Albanova è continuo ma i leoni provano la reazione prima al 20’ con Pelliccia che si procura un calcio di punizione. Dai 25 metri prova Ciranna ed il suo sinistro va di poco alto sulla traversa. Ancora Pelliccia al 23’ trova lo spazio e va al tiro trovando l’opposizione della retroguardia avversaria. La spinta sulle fasce dei padroni di casa è continua, con Tomasin sulla sinistra, tra i migliori, in grande spolvero. Al 32’ infatti arriva il meritato pareggio per il Napoli United su azione sviluppata dalla bandierina. Cittadini per Tomasin che crossa al centro dell’area e nella concitazione generale Schinnea trova il gol di mezza rovesciata. 1-1 e ristabilita la parità. Ma gli ultimi dieci minuti della prima frazione di gioco sono segnati da particolare nervosismo. Scontro di gioco tra Pelliccia e De Rosa che scaturisce proteste e un accenno di rissa. Barone interviene dalla panchina e rimedia il rosso. Ammoniti Cittadini e Lordi.

Nella ripresa al 9’ minuto ancora un’occasione per il Napoli United su palla inattiva con Cittadini che batte il corner e di poco il colpo di testa di Arrulo sul secondo palo finisce fuori. Mister Maradona effettua doppio cambio: Navarrete per Schinnea e Arario per Cittadini. Ed è proprio Arario al 17’ a servire l’assist perfetto, dopo essersi liberato di due avversari, per la rete del 2-1 a firma, ancora una volta, di Arrulo. Al secondo centro consecutivo, che vale ancora i tre punti. Ma l’Albanova reagisce immediatamente con il colpo di testa pericolosissimo di De Rosa che raccoglie un cross dalla sinistra ma la palla finisce fuori di un soffio. Al 22’ ancora i leoni con Ciranna che prova il colpaccio dai 30 metri ma senza fortuna. Al 34’ l’Albanova rimane in dieci per rosso diretto nei confronti di Falco per proteste veementi nei confronti dell’arbitro per un fallo concesso in favore dei leoni. Dopo sessanta secondi è ancora il Napoli United a rendersi pericoloso con Arario: Navarrete si invola sulla sinistra, passa a Giordano (subentrato a Ciranna) che serve sul piatto d’argento per Arario che perde il tempo per il tiro. Il finale è caratterizzato ancora dalle decisioni arbitrali. Le proteste dell’Albanova sono ancora sanzionate con ben due espulsioni: Scarparo che si becca il secondo giallo e Severino. Gli ospiti rimangono in otto e dopo cinque minuti di recupero il Napoli United che si gode il quarto successo di fila.

Napoli United