Eccellenza Lazio – Gaeta chiede ripescaggio in Serie D: “Esigue possibilità”

Eccellenza – Il Gaeta non si arrende e chiede il ripescaggio in Serie D. Nonostante le “esigue possibilità” di essere ammessi, come riferisce proprio il club nella nota diffusa oggi, la presidenza ha scelto di procedere alle pratiche burocratiche per il ripescaggio per dimostrare ai propri tifosi di voler continuare il discorso intrapreso l’anno scorso. La società ha anche precisato di essere già al lavoro per disputare un campionato di livello il prossimo anno, qualsiasi sarà la categoria da disputare. Di seguito il comunicato del club.

Dopo alcuni mesi di doveroso silenzio, vista l’emergenza sanitaria che ha coinvolto l’intero Paese, la Società ASD Gaeta ci tiene a confermare il proprio impegno, preso al cospetto della tifoseria e della cittadinanza tutta. Il periodo non è certo dei più semplici ed è sotto gli occhi di tutti, le criticità si specchiano, in maniera inevitabile, sul mondo dello sport e del calcio in particolare, a partire da quello professionistico.

Ma, nonostante questo e preso atto delle decisioni assunte dalla Lega Dilettanti e dal Comitato Regionale Lazio, la Società comunica, a tutti i sostenitori e alla città di Gaeta, la volontà di proseguire nel percorso intrapreso. È intenzione della dirigenza, guidata dal Presidente Crocco e dal Vicepresidente Di Biagio, di inoltrare domanda di ripescaggio in Serie D, pur consapevoli delle esigue possibilità di accedervi viste le graduatorie emesse dalla LND. Intanto è già iniziato il lavoro volto a costituire una rosa che possa essere in grado di affrontare, con obiettivi diversi, sia il campionato di Eccellenza che quello immediatamente superiore.

La costituzione di tre gironi da sedici squadre per la prossima stagione di Eccellenza Laziale è un chiaro segnale per accorciare le distanze territoriali tra le varie squadre e per ridurre di un mese la durata del campionato, tempi che molto probabilmente saranno detratti nella parte iniziale per ritardarne la partenza. Ci saranno ancora molte cose da chiarire sulle modalità di ripartenza, avere strutture dedicate a una sola squadra agevola l’organizzazione interna agli stadi nel periodo post emergenza COVID-19. Sia per quanto riguarda le sedute di allenamento infrasettimanali che per ciò che concerne le gare ufficiali nel weekend, tra prime squadre e settori giovanili. Senza contare altre limitazioni strutturali emergenti dai protocolli che verranno stilati.

Ad ogni modo la Società resta attenta su tutti i versanti per fare in modo di farsi trovare pronta a tutti gli scenari possibili, posti in essere nelle prossime settimane o mesi dagli organi sportivi preposti. Vogliamo altresì sottolineare i bei traguardi raggiunti dal Settore Giovanile, in particolar modo la squadra dei Giovanissimi a cui va un plauso per aver vinto il campionato di appartenenza ed essere stata così promossa alla categoria Regionale.

  • Add Your Comment