Tag Articoli con tag "esclusiva"

esclusiva

Longo

BATTIPAGLIA. E’ uno dei volti nuovi del girone B di Eccellenza Campania. Uno dei volti nuovi della Battipagliese di mister Tudisco. Michele Longo, attaccante classe 1997, che sta già incantando i tifosi bianconeri con la sua classe. Per ora una partita da titolare e tre da subentrato, sulle complessive quattro. Lo abbiamo ascoltato in esclusiva, di seguito le sue dichiarazioni…

Longo in esclusiva…

“Sto veramente bene mi sono subito inserito è i ragazzi mi han messo a mio agio. Mi sto mettendo in gioco in una piazza importante e per quanto riguarda il mio impegno aspetto il mio turno conscio della fiducia del mister. Il mio obiettivo è di fare il meglio possibile ogni volta che vengo chiamato in causa. Credo che questo sia un anno importante per me e per questo motivo spero di fare quel salto di qualità decisivo. Sto già imparando tante cose nuove e sta facendo in modo che io possa maturare sia calcisticamente ma sopratutto come uomo. I nostri tifosi sono eccezionali, ci sostengono sempre dall’inizio alla fine, e per ripagarli suderò la maglia ogni domenica”.

di Simone Scala

RIPRODUZIONE RISERVATA

Sport Event

NAPOLI. Ieri, durante la prima puntata della nuova stagione sportiva di Sport Event, è stata analizzata e commentata la Top 11 di Tutto Eccellenza dagli ospiti in studio da Mario Fantaccione. Di seguito vi proponiamo il video del momento…

Ecco il video…

Palma

MONTE DI PROCIDA. Tutto pronto per la prima trasferta della nuova stagione calcistica per il Monte di Procida Calcio, che domani 17 settembre alle 11 sarà impegnato nella gara contro il San Giorgio del tecnico Carlo Ignudi.

La carica di bomber Palma…

A fare il punto sull’inizio della stagione gialloblù è uno dei giocatori simbolo del Monte di Procida, il bomber Franco Palma, che la passata stagione, si è laureato come capocannoniere  del campionato nel girone B di Promozione, lo stesso “Pistolero”, dichiara: “Abbiamo iniziato bene la nostra stagione, passando il primo turno di Coppa Italia, accedendo alla fase dei sedicesimi di finale, siamo una squadra in crescita, abbiamo convinto, incontreremo il Savoia, una formazione importante blasonata. Ora testa alla prima trasferta della stagione contro il San Giorgio, una squadra importante, noi ci andremo concentrati, siamo un gruppo umile ed in crescita da un punto di vista tecnico”.

I convocati per il San Giorgio:

Rifinitura mattutina per gli uomini del tecnico Marco Mazziotti, che alla fine della seduta di allenamento, ha diramato l’elenco dei convocati:
PORTIERI: Casolare ’00, Carezza
DIFENSORI: Buonfino ’99, Carrano ’99, Esperimento, Petruccio ’98, Petrone ’00, Barretta ’99, Autiero, Punziano
CENTROCAMPISTI: Costagliola, Attanasio ’00, Valoroso, Caputo
ATTACCANTI: Di Matteo, Palma, Coppola, Lucignano ’98, Capuano, Raia

 

Il video esclusivo…

potenza
Il tecnico della Real Albanova, Enzo Potenza

NAPOLI. Il campionato di Eccellenza è finalmente iniziato. Sicuramente è presto per emettere pronostici, ma la prima giornata dei gironi A e B ha già dato spunti di riflessione importanti. In esclusiva per la nostra redazione ha parlato l’allenatore Enzo Potenza.

L’analisi di Potenza sul girone A…

“Nel girone A spicca il pareggio interno dell’Afragolese, che però ha affrontato un ottimo Casoria, il quale darà sicuramente filo da torcere a tutti da qui alla fine. La partita tra Sessana e Puteolana è stata molto equilibrata, infatti solo un episodio è riuscito a sbloccarla, ma sono convinto che entrambe le squadre rivestiranno un ruolo di primo piano in questo campionato. Ho avuto modo di osservare dal vivo la vittoria del Mondragone sul campo della Mariglianese e sono rimasto estremamente colpito dal gioco di mister Carannante. Il Savoia non ha avuto vita facile sul campo del Barano ma ha dimostrato di avere tutte le qualità necessarie per portare a casa il risultato anche in situazioni ostiche”.

Il commento sul girone B…

“Nel girone B fa rumore il tonfo della Palmese, soprattutto per le proporzioni della sconfitta, il San Vito Positano con giocatori come Di Ruocco e Farriciello ha dimostrato di essere una squadra importante. La sconfitta del Sorrento a Faiano non deve preoccupare più di tanto: il tecnico Guarracino è appena arrivato, sta lavorando bene, ha solo bisogno di tempo e tranquillità per poter far rendere al meglio i suoi ragazzi. Il Nola è riuscito a spuntarla soltanto nel finale contro un esordiente e coriaceo Costa D’Amalfi: la squadra di Contaldo ha dalla sua un grande amalgama, qualità importante per chi deve approcciare a un nuovo campionato.”

di Giuseppe Pagnotta (redazione)

di -
0 191
citarelli-sarri

NAPOLI. Mimmo Citarelli è una garanzia in Eccellenza, tutti conoscono le sue gesta vincenti sia da calciatore (ex Nocerina, Campobasso, Turris, Ischia, Sorrento, Portici, Frattese, Casoria, Valdiano) che da allenatore (sulle panchine di Savoia, Ischia, Gragnano, Scafatese, Arzanese, Procida, V.Volla). Tecnico preparato e competente, possiede il tesserino UEFA A da allenatore. Dopo mesi di assenza dal calcio dilettantistico per motivi personali, è tornato più forte di prima. Come un vero e proprio gladiatore, spirito che lo ha sempre contraddistinto. E’ intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni: “L’Eccellenza Campana in Italia è una bellissima realtà e molto competitiva specialmente quest’anno dove in campo ci sono calciatori in quasi tutte le squadre di ottimo livello tecnico. Società e presidenti che stanno investendo molto. Sarà un anno spero bello e sempre nel rispetto di tutti. Ho fatto spesso il girone A ma anche il B con il grande Gragnano e la mitica Scafatese.

Sulle favorite…

Non voglio fare pronostici perché vedo molte squadre forti e nel girone A è molto più imprevedibile la partita, anche contro una squadra tra virgolette facile sulla carta. Nel B invece più lineare e meno focoso e non ci sono grandi rivalità tra città e i calciatori che giocano. Dove questo avviene sempre e ogni domenica nel girone A, dove devi gestire non solo la partita e la preparazione tecnico-tattica in campo. Ma devi anche gestire tantissime cose che girano giornalmente attorno al movimento calcistico del girone A di eccellenza. Devi stare sul pezzo veramente 24 ore su 24 e capire e intuire perché certe cose che possono succedere influiscono esageratamente sulla squadra e sul risultato. Il girone B è tecnico e molto meno pirotecnico. Sono pronto e carico e spero al più presto di rientrare”.

Candice

VOLLA. Dopo l’esperienza (positiva) maturata durante gli ultimi due anni alla Sangiovannese in Promozione e quella derivante dai ben dieci anni di calcio, Antonio Candice è pronto per una nuova avventura con la Virtus Volla. Il club reduce da una sfortunata retrocessione ha rivisto la luce, dopo un anno non proprio facile, grazie ad alcuni ingressi societari. Tra questi quello di Candice che, per la prima volta, abbiamo sentito in esclusiva. Di seguito l’intervista al dirigente.

Candice in esclusiva…

“Non ho mai operato in categorie come l’Eccellenza, ho sempre fatto categorie basse come la Prima, la Seconda e gli ultimi due anni in Promozione. Mi è arrivata la proposta dal Volla, da parte del presidente Urbano, di Davino, di La Rocca e di Napolitano che ringrazio tantissimo per la stima e la fiducia nei miei confronti, e non potevo fare altro che accettare. Negli anni il Volla ha sempre disputato campionati importanti, quindi sono onorato di essere qui”.

“Il mio obiettivo? Ecco quale…”

“Il mio obiettivo è migliorarmi sempre di più. Poi collaborare con un grande, perché così lo reputo il direttore Davino vista la sua grande esperienza in questo mondo, non può che farmi bene per il mio futuro. Felice di essere qui, in una piazza importante e che ha in bacheca anche tre Coppa Italia Dilettanti. Quindi qui posso crescere ma soprattutto imparare ancora tanto”.

“Il Volla si deve salvare e poi…”

Ricordiamo che il Volla, come ampiamente previsto, è stato inserito (dopo il ripescaggio in Eccellenza) nuovamente nel girone A. Potremmo definirlo un girone di fuoco viste le società (blasonate e storiche della Campania) che ne fanno parte. Ma l’obiettivo del Volla qual’è? “Il nostro scopo resterà sempre la salvezza, sperando possa arrivare quanto prima. Poi vogliamo divertici. Siamo una famiglia e abbiamo tutti lo stesso pallino: portare sempre il risultato a casa”. Il girone A è composto da squadre come Savoia, Afragolese, Sessana che faranno un campionato a parte, ma anche il Casoria annovera calciatori importanti”.

Sulla prima di campionato con il San Giorgio…

“E poi il San Giorgio che ogni anno parte sempre da sfavorito e poi fa sempre grandi campionati e l’anno scorso per un pelo non è riuscito a conquistare la D. Per noi quindi sarà una partenza in salita, ma stimolante. Danno carica sfide come queste. Poi abbiamo il Giugliano, non esistono scontri facili quest’anno. Poi alla fine vedremo che resiste e arriverà al traguardo e chi invece non ci riuscirà”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Tornatore

SOLOFRA. Il nuovo campionato di Eccellenza è ormai alle porte. Nel week end si riparte! Dopo aver “scoperto” gironi e calendari, abbiamo chiesto le impressioni a un dirigente del Solofra. In esclusiva per la nostra redazione ha parlato il direttore sportivo dei gialloblù, Giuseppe Tornatore.

Tornatore in esclusiva…

Il ds del Solofra ha subito commentato così il girone B: “Sappiamo che il campionato di Eccellenza è sempre un campionato importante, dove tutte le squadre stanno sullo stesso livello. Forse ci saranno 3/4 club più attrezzati degli altri, ma a volte in campo non si nota questa differenza. Affronteremo questo campionato con la massima concentrazione…”

Sul calendario, il ds gialloblù…

L’attenzione si sposta subito sul calendario, il ds afferma: “Il calendario non lo commentiamo perché comunque le squadre, come già detto, sono tutte sullo stesso livello. A volte incontrare una squadra prima o dopo può esserti favorevole o meno, ma comunque vanno affrontate tutte allo stesso modo e poi sarà il campo a decretare la migliore, o la più fortunata in quell’occasione”.

“Contro il Sant’Agnello la prima…”

La prima giornata di campionato vedrà il Solofra ospite del Sant’Agnello: “E’ una squadra giovane e imprevedibile. Lo scorso anno si è salvata, così come noi, vincendo sul campo del San Tommaso. Quindi già sappiamo che il presidente allestisce sempre squadre con giovani di qualità contornati da over importanti. E noi comunque non prenderemo questa partita con le molle, sappiamo sicuramente che è una sfida importante e difficile, su un campo che si è fatto sempre valere…”

L’obiettivo del Solofra sarà…

Il ds chiude l’intervista mettendo in chiaro quale sia l’obiettivo della società per la prossima stagione: “Il nostro primo obiettivo è la salvezza. Vogliamo salvarci quanto prima è possibile, senza aspettare l’ultima giornata come lo scorso anno. Questo è il nostro scopo”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il diesse Ennio

MONTE DI PROCIDA. Riprendono gli allenamenti in casa Monte di Procida, in vista dell’imminente inizio di Campionato il prossimo 9 settembre, quando la compagine flegrea incontrerà la Frattese tra le mura amiche dello Stadio “Vezzuto Marasco”. La scorsa domenica esordio ufficiale per i gialloblù con la Coppa Italia, dove la squadra di Mazziotti, in trasferta contro la Neapolis, chiude sull’1-1, con gol del bomber Gennaro Lucignano, classe ’98.

Ennio in esclusiva…

In esclusiva per la nostra redazione, parla il diesse Carmine Ennio che dichiara: “Abbiamo avviato la nostra stagione con un pareggio in Coppa Italia, in trasferta, contro la Neapolis, una squadra arcigna, che di sicuro nel suo campionato di Promozione, conquisterà le zone alte. La nostra preparazione, dal punto di vista atletico, si attesta al 50%, bisogna ancora migliorare la condizione, abbiamo giocato un buon primo tempo, nel quale abbiamo messo in piedi un interessante giro palla, abbiamo avuto le nostre occasioni, c’è stato qualche salvataggio miracoloso sulla linea da parte loro, siamo stati puniti dal loro unico tiro in porta, però è ancora presto dare giudizi su questa squadra in quanto abbiamo appena iniziato 14 giorni fa la nostra preparazione”.

“Merito alla Neapolis, che…”

“Merito alla Neapolis, che hanno giocato una partita maschia e cattiva, noi siamo stati un po’ “molli”, ma miglioreremo, il gruppo deve amalgamarsi e digerire i meccanismi del mister Mazziotti. Si apre il campionato, siamo nel girone A, come già immaginavamo, prima dell’ufficialità, come nei promossa abbiamo un inizio torneo un po’ in salita: iniziamo sabato con la Frattese in casa, per poi andare a San Giorgio, reduce la scorsa stagione dai play off nazionali, per poi passare al Giugliano, un’altra corazzata, con la quarta giornata a Mondragone. Quindi partenza in salita, ma va bene così, in modo che il gruppo fin da subito sarà messo in contatto con la nuova categoria che andrà ad affrontare. Per quel che concerne il nostro mercato, per noi è chiuso, si aspetterà nell’eventualità la finestra di dicembre, guardando prima la classifica, e capire cosa ci manca e dove possiamo migliorare”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
di Paola Mauro

Cristarelli

CASORIA. Sono stati stilati nella giornata di ieri i calendari dei gironi A e B dell’Eccellenza campana, un’Eccellenza questa, che ricorda moltissimo una Serie D. A prendere parte al Girone A questa stagione ci sarà ovviamente anche il Casoria, fresco vincitore del campionato di Promozione e che si è già cimentato con successo in Coppa Italia schiacciando l’Hermes Casagiove.

Cristarelli in esclusiva…

Per noi in esclusiva sul calendario che aspetta i viola è il Direttore Generale Carlo Cristarelli, che gentilmente ha espresso le sue sensazioni per questo campionato: “Di solito non commento i calendari, ma quello che posso dire è che i punti salvezza li dovremo fare in casa nel girone d’andata perché vedo che abbiamo molti scontri diretti proprio al San Mauro e lì dovremo mettere i mattoncini fondamentali per mettere fieno in cascina. Sarà un campionato importante, di un livello molto più alto ovviamente rispetto a quello che abbiamo affrontato nella scorsa stagione, vedo 3-4 squadre che hanno in modo evidente qualcosa in più rispetto alle altre, ed un gruppo di squadre da cui può uscire qualche sorpresa sia positiva che negativa”.

“Avrei preferito evitare l’Afragolese”

Un pensiero poi sul debutto nell’attesissimo derby contro l’Afragolese: “Sinceramente, Afragolese e Savoia erano le squadre che avrei voluto evitare, soprattutto i rossoblù che avranno il dente avvelenato dalla sconfitta clamorosa in Coppa, e sicuramente con il potenziale enorme che hanno, probabilmente avranno sottovalutato l’impegno, ma di certo non sottovaluteranno questo impegno contro di noi, saranno carichi a mille, noi abbiamo qualche problema, soprattutto in difesa, proprio per questo l’Afragolese avremmo preferito evitarla. L’importante è che sia una grande festa, anche se è stato appena notificato dai Carabinieri che purtroppo il settore ospiti potrà contenere solo 100 tifosi, una limitazione piuttosto importante, dato che molte persone da Casoria vogliono venire a vedere il match contro l’Afragolese per via anche del gemellaggio tra le due tifoserie, ma è chiaro che soli 100 posti ci mettono oggettivamente in difficoltà”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
di Attilio Scalesse

Musto
Il direttore generale Enzo Musto (Foto Gerardo Di Franco)

BATTIPAGLIA. Ieri la presentazione dei gironi e dei calendari di Eccellenza, oggi il commento in esclusiva per la nostra redazione del direttore generale della Battipagliese, Enzo Musto.

“Si parte col botto…”

Prima giornata di campionato: Battipagliese-Valdiano. Entusiasmo alle stelle per il direttore bianconero che esordisce dicendo: “Inizio di campionato col botto, inizio scoppiettante anche se poi bisogna incontrarsi con tutte le squadre del girone. Alla prima giornata c’è già questo match clou con il Valdiano. Sfida tra due squadre che si sono attrezzate per un campionato di vertice. Per me è un inizio buono, perché incontrare subito una delle più accreditate del campionato si riesce a capire già i valori dei nostri atleti in campo”.

“Sull’obiettivo invece…”

Il direttore Musto dunque svela quali sono i piani futuri della Battipagliese: “Di sicuro vogliamo fare meglio dell’anno scorso. C’è però da premettere che la squadra attrezzata è nuova, giovane, e quindi bisogna ancora fare degli esperimenti. I ragazzi fisicamente già stanno molto bene, però devono ancora assorbire gli schemi di mister Tudisco. Da quello che vedo però il gruppo è pronto per affrontare questo campionato nel migliore dei modi”.

“Girone B equilibrato”

“Vedo un girone molto equilibrato, non vedo grandi squadre che si sono rafforzate in maniera eclatante, neanche squadre che si sono attrezzate in maniera mediocre. E’ normale che ci saranno le solite sorprese. Il Valdiano è la squadra che ha fatto qualcosa in più, ma non è da meno la Battipagliese che ha un mix di giovani e grandi. Farà la differenza anche la forma fisica”.

Musto e Blasio, l’amicizia regna

Sui social è evidente il grande rapporto di amicizia che c’è tra Musto e il calciatore Blasio. Il direttore perciò prova a spiegarci la loro complicità: “Io e Blasio ci conosciamo da tempo, anche perché eravamo entrambi al Savoia. E’ un giocatore sul quale ho puntato subito, e devo dire che il ragazzo sta dando già tante soddisfazioni. E’ uno dei senatori della Battipagliese, quindi è un ragazzo sul quale facciamo molto affidamento. E’ una persona che si assume le proprie responsabilità, entrambi abbiamo voglia di rivincita perché reduci da una finale playoff persa con il Savoia e quest’anno vorremmo rifarci”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Direzione

Simone Scala
1450 ARTICOLI0 COMMENTI