Sport Event

Sport Event

NAPOLI. Ieri, durante la prima puntata della nuova stagione sportiva di Sport Event, è stata analizzata e commentata la Top 11 di Tutto Eccellenza dagli ospiti in studio da Mario Fantaccione. Di seguito vi proponiamo il video del momento…

Ecco il video…

Amoroseti

NAPOLI. Ospite di Mario Fantaccione, questa sera, nello studio di Sport Event, il tecnico del Mondragone, Ciro Amorosetti. Il trainer dei granata è tornato a parlare della sua squadra, degli obiettivi raggiunti e di qualche incontro con altre società. Però viene sempre prima l’impegno preso col Mondragone. Di seguito alcune sue dichiarazioni.

Amorosetti sul campionato del Mondragone

“Si è lavorato bene, nella massima serenità e con tanta collaborazione da parte di tutti. Per poter portare avanti un discorso calcistico c’è bisogno di tante componenti e quest’anno a Mondragone ci sono state tutte. Le certezze a Mondragone ci sono, viste le tante persone serie che ci sono in società. Inoltre, dall’anno prossimo ci sarà un campo di gioco praticamente nuovo. A prescindere dalla mia figura, il progetto Mondragone continuerà. Prima parlerò con la società del Mondragone, poi vedremo se le nostre idee collideranno. C’è stato un contatto con l’Afro Napoli United, ma l’incontro ufficiale avverrà prima col Mondragone, perché il rispetto viene prima di tutto”.

Il Portici ha meritato la D

“Sono particolarmente legato ad Afragola, avendo allenato le giovanili in passato. Quest’anno molte squadre potevano vincere il campionato, ma penso che il Portici lo abbia meritato. C’è il rammarico per l’Afragolese per aver buttato al vento tutto in quella gara con il Portici, ma in un campionato di calcio ci può stare”.

casoria in eccellenza

Questa sera ci sarà una puntata straordinaria di Sport Event interamente dedicata al Casoria. Ieri la squadra, dopo aver battuto per 2-0 la Real Maceratese, ha conquistato matematicamente la promozione in Eccellenza. Nel corso della puntata “Casoria in Eccellenza”, rigorosamente in diretta, saranno mostrate in anteprima esclusiva le immagini e le interviste della storica giornata che ha segnato il ritorno dei viola in Eccellenza dopo ben ventiquattro anni. La puntata andrà in onda dalle 19,30 alle 20,30 su CAPRI EVENT (canale 271).

Gli ospiti speciali

Tanti ospiti in studio per “Casoria in Eccellenza”. Il Cda al completo (con il presidente Giovanni Palmentieri, il vicepresidente Raffaele Nocera e il Consigliere d’Amministrazione Fabio Cristarelli), il direttore generale Carlo Cristarelli e uno dei protagonisti della cavalcata viola, il portiere Alessandro Loffredo.

La sorpresa…

Inoltre, la redazione di “Sport Event”, attraverso un comunicato ufficiale apparso sulla propria pagina facebook, ha annunciato una sorpresa telefonica per tutti i tifosi del Casoria.

 

di GIOVANNI VISONE

Partita combattuta e di sudore quella tra Afragolese e Sessana, che ha visto uscire vincitori i rossoblù dopo la grande resistenza degli uomini di De Michele (che sbagliano anche un calcio di rigore). Al termine del match, i protagonisti in campo sono intervenuti ai microfoni di SportEvent rilasciando le loro dichiarazioni.

Parla Suppa

“Era importante portare a casa i tre punti, oltre che per la classifica anche per buttarci alle spalle ciò che ci è successo negli ultimi quindici giorni. Credo che questi ragazzi hanno ampiamente meritato la vittoria. Abbiamo sofferto fino al 95′ ma a livello di conclusioni la squadra non ci ha messo sotto. Noi invece abbiamo creato e sprecato tanto, e penso la vittoria sia meritata. Mancano ancora cinque partite al termine e c’è le giocheremo tutte buttando il cuore in campo. Purtroppo il nostro jolly lo abbiamo già sprecato, adesso bisogna vincere e sperare negli errori degli altri. Tireremo le somme alla fine”.

Parla De Michele

“Ormai spero sempre che non ci vengano dati calci di rigore a favore. Quando sbagli dagli undici metri non hai solo sbagliato un rigore, ma anche mentalmente la squadra si demoralizza. Così come all’andata abbiamo fatto una grande gara, purtroppo però senza campo è difficile. Non sapere quando giochi e se giochi non rende le cose semplici. Comunque con un altra vittoria raggiungiamo la matematica salvezza, e credo che abbiamo fatto un grande campionato.”

Belle parole poi, spese nei confronti dei rivali: “Volevo fare i complimenti all’Afragolese. Ci hanno accolto in modo fantastico, è una grande società”.

Il presidente Esposito: “Abbiamo vinto con il cuore”

“Oggi la squadra ha combattuto. Abbiamo ottenuto la vittoria con tutto il cuore e con tutta la forza. Il portiere avversario è stato determinante, penso il migliore in campo. Adesso ci sono queste altre cinque partite che mancano e non dobbiamo mollare.”

“Dobbiamo pensare a noi, affrontando tutte le partite con questo spirito e senza guardare gli altri. Alla fine del campionato vedremo.”

Il diretto generale Iazzetta: “Contava il risultato”

“Era importantissimo per noi oggi vincere, contava il risultato e alla fine ci siamo riusciti. Si è visto dall’inizio che era una partita complicata, non riuscivamo a fare goal, ma per fortuna alla fine ci siamo riusciti. Mi aspetto il meglio per tutte e cinque le partite. Andremo a Forio con la voglia di vincere e per continuare l’inseguimento al Portici. I ragazzi ne hanno dentro, mi ha fatto enormemente piacere questa vittoria, anche se difficile e complicata”.

 

Il direttore generale del Casalnuovo, Salvatore Errichiello

San Giorgio – Casalnuovo è stata di certo una partita che ha dato un responso importante sulla stagione di entrambe le squadre, esaltando la prima, e condannando la seconda. Al termine del match, come di consueto, i protagonisti sono intervenuti ai microfoni di SportEvent rilasciando le proprie dichiarazioni.

Parla Errichiello

“Ad oggi c’è un progetto terminato. Ho sempre detto che quando c’è un fallimento sportivo, almeno per la prima squadra, le colpe sono dei giocatori, dei dirigenti e dei tecnici. Come dirigente, la coerenza vuole che io da oggi non sia più il direttore generale del Casalnuovo. Azzeriamo tutte le situazioni, in modo tale da poter continuare con un progetto più importante e che le persone che vorranno venire a Casalnuovo avranno tutte le cariche libere a disposizione.”

“E’ una questione di coerenza, ed in quanto presente all’interno della dirigenza è giusto che coerentemente io dia le mie dimissioni. Non so quanto le colpe possano essere della società, ad oggi però siamo fuori anche dai play off, e possiamo solo parlare di un fallimento sportivo per la prima squadra. Fortunatamente abbiamo un progetto importante alle spalle, e da domani inizieremo a lavorare con i dirigenti che ci sono e con quelli che vorranno arrivare, che potranno fare tutto ciò che è nell’ordine della società.”

“Le altre cinque partite il Casalnuovo le giocherà per correttezza sportiva, dando il massimo in campo al fine di rispettare la lealtà sportiva nei confronti delle altre squadre nel girone. Oggi, dobbiamo solo ammettere di aver fallito e prenderci le nostre responsabilità.

Parla Sarnataro

“Vittoria di grande cuore e di grande carattere, i complimenti sono tutti per questo gruppo di ragazzi che si sta migliorando partita dopo partita. Vincere una partita difficile come questa ci da grande soddisfazione, però ripeto, il merito è tutto dei ragazzi che si sono superati ancora una volta.”

Un commento poi sulla situazione ai vertici della classifica: “E’ una bagarre completa, mancano ancora cinque partite da giocare come delle finali e tutto può succedere. Anche noi non siamo ancora sicuri di poter disputare i play off, basta un passo falso e tutto può essere rimesso in discussione. Noi dobbiamo andare avanti per la nostra strada e dare il massimo partita dopo partita.

Infine, alla domanda “Possibile ripete il miracolo play off dell’anno scorso?”, arriva la risposta che può far sognare: “Noi siamo una squadra talmente incosciente che siamo capaci di tutto. Siamo una squadra giovanissima, e quindi capace di poter fare qualsiasi risultato”.

Il commento del presidente Fico

“Bellissima vittoria. Complimenti ai ragazzi ed allo staff ma anche al Casalnuovo che è una squadra maschia, e cosi è stata infatti la partita. Il nostro obiettivo lo stiamo quasi raggiungendo.”…”San Giorgio è una realtà a cui non molti credono, noi invece, che la viviamo da dentro, ci crediamo dal primo momento. I play off sono sempre stato il nostro obiettivo, vincere il campionato è invece un impresa più difficile perché la squadra va impostata in modo diverso”.

Ecco il video integrale:

ERCOLANO. Pokerissimo del Portici ai danni del Volla e testa della classifica mantenuta alla grande. Al termine della sfida del “Solaro”, ai microfoni di Sport Event, ha parlato il direttore sportivo del Portici, Orlando Stiletti: “Eravamo stanchi dalla trasferta di Coppa, il Volla ha cercato di portare a casa qualche punto passando anche in vantaggio, Poi credo che nella ripresa non ci sia stata storia. Complimenti ancora ai ragazzi. Adesso mancano sei finali in un campionato che non lascia mai un po’ di tranquillità. Nonostante i quattro punti dalle seconde, ci sono comunque partite toste. Se usciamo bene dalle trasferte contro Real Albanova, Casalnuovo e Savoia, vuol dire che abbiamo una buona possibilità di vincere il campionato”.

 

Le squadre a centrocampo (Foto Ufficio Stampa Portici 1906)

CARDITO. Partita pazza e da vedere fino alla fine, quella tra Afragolese e Portici. Un gol di Fava decide in extremis una gara che per il Portici non si era messa proprio bene. Vi proponiamo il video della gara e le interviste post-gara, a cura di Sport Event.

AFRAGOLESE Il tecnico rossoblu’, Pasquale Suppa: Credo che l’arbitro è stato bravo a far riaprire la partita. Sul 3-2 del Portici c’era un fallo di mano netto da parte di Incoronato. Lì doveva fermare il gioco e credo che la partita sarebbe andata diversamente. Al di là di tutto, faccio i complimenti al Portici perché ancora una volta ci ha dimostrato quanto ci crede fino alla fine. Merito a loro, noi ci rimbocchiamo le maniche e cercheremo di prenderci di nuovo il primo posto, perché credo che stiamo bene lì. Adesso pensiamo al Savoia che avrà forse l’ultima chance per rimettersi in corsa per vincere il campionato. Ce l’andremo a giocare”. E’ il turno del presidente, Massimo Esposito: “Abbiamo buttato una grande occasione. Una partita che avevamo dominato, poi loro si sono rimessi sopra. Certe partite si devono giocare con una grinta maggiore. Merito al Portici per averci creduto fino alla fine, ma non possiamo subire 3 gol in 10′”.

PORTICI – Il tecnico degli azzurri, Pasquale Borrelli: “Il Portici, ancora una volta, ha dimostrato di avere coraggio. Qualsiasi squadra sul 2-0 e sul 3-1 si disuniva, invece noi abbiamo dimostrato di avere un’identità di gioco, non ci siamo disuniti e abbiamo avuto coraggio. Abbiamo anche dimostrato di saper soffrire. Siamo sulla buona strada. Non dimentichiamo che con questo risultato non è finito ancora nulla, quindi bisogna giocare sempre così, con lo stesso spirito, e non mollare niente”.

 

 

 

 

 

BRUSCIANO. Partita storta per il Casalnuovo e perfetta della Mariglianese che trova punti, vittoria e morale. Di seguito, riportiamo il video della partita e le interviste post-gara, a cura di Sport Event.

MISTER CIRATELLI. “Siamo partiti non male, poi abbiamo subito il gol da calcio d’angolo, poi altri gol. Partita non giocata bene da noi e quindi abbiamo meritato la sconfitta. Bisogna voltare subito pagina. Non siamo stati nemmeno bravi a recuperare. Loro hanno fatto meglio di noi, bisogna dimenticare subito la sconfitta. Abbiamo fatto tanti errori, e quando fai tanti errori..perdi”.

MONDRAGONE. Vittoria nel derby casertano contro la Sessana e tre punti d’oro per il Mondragone che sale a quota 27 in classifica. Di seguito, vi proponiamo le interviste post gara, a cura di Sport Event, e il video della partita.

IL VICE PRESIDENTE GRANATA. Emilio Di Lorenzo commenta: “Come tutti i derby, anche questo è stato intentissimo e molto emozionante. Anche se l’abbiamo condotta senza pericoli. L’importante era fare i tre punti, ci fa ben sperare per il prosieguo. Il nostro obiettivo resta sempre la salvezza, ovviamente. Poi l’anno prossimo potremmo ripartire da una situazione di normalità. Faccio i complimenti alla Sessana, gli faccio un in bocca al lupo”.

IL DS COGLIANDRO. “Non abbiamo fatto una grande prestazione, ma abbiamo mantenuto contro un’ottima squadra. Era il momento di raccogliere i tre punti e oggi (ieri, ndr) ci siamo riusciti. Faccio i complimenti a tutta la squadra e in particolare a Giorgio Russo che ha giocato una grandissima partita. Decidiamo la vittoria al pubblico che ci ha sostenuto ancora una volta fino alla fine. Improta è un ragazzo eccezionale, al di là dei gol. Si è inserito alla grande nel gruppo, abbiamo fatto il possibile per riportarlo qui. Ho piena fiducia nel mister Amorosetti”.

IL PATRON LAMPITIELLO. “Questa era una sfida importantissima per noi, oltre che per il derby, anche per i punti. Dobbiamo comunque lottare partita dopo partita per raggiungere la salvezza. E’ stata una partita dove abbiamo sofferto tanto, ma abbiamo conquistato la vittoria che era fondamentale. Importa è una persona eccezionale, sia come uomo che come calciatore. Voglio complimentarmi però con tutta la squadra. Con noi stanno esordendo tanti giovani, questo è motivo di grande soddisfazione”.

IL PRESIDENTE DEL PRETE. “Gran bella partita, faccio i complimenti a tutti. In bocca al lupo alla Sessana che comunque ha dato filo da torcere. Grazie al pubblico che è stato numeroso anche oggi (ieri, ndr)”.

MISTER AMOROSETTI. “Era fondamentale vincere, venivamo da buone prestazioni ma nel calcio contano i punti. Giocavano contro una buona squadra, ben messa in campo da De Michele e formata da calciatori molto buoni. Contro le prime tre della classe abbiamo giocato ottime partite, dove potevamo più recriminare che essere soddisfatti. Adesso andiamo avanti, ci servivano i tre punti per la classifica e per la morale e sono arrivati”.

 

 

NAPOLI.Lo scontri salvezza di questa settimana tra Rinascita Vico e Solofra ha visto uscire vincitori gli uomini di Messina che si allontanano ulteriormente dalla zona rossa della classifica. La Rinascita Vico invece, è in una situazione piuttosto critica e in queste ultime giornate avrà bisogna di tutte le forze possibili per liberarsi dall’ultimo posto. Al termine del match sono intervenuti i protagonisti ai microfoni di SportEvent rilasciando le loro dichiarazioni.

RINASCITA VICO – Per i padroni di casa il primo a parlare è l’esperto Maschio: “Dispiace molto per questa partita, ci tenevamo molto. Non è facile comunque giocare dopo le delusioni che vengono accumulate. Purtroppo abbiamo perso un altra occasione per arrivare per lo meno ai play out, però finché non ci condanna la matematica cercheremo sempre di fare il massimo. L’obiettivo della società è quello di raggiungere la salvezza, stando uniti e cercando di arrivare ai play out. Poi la sappiamo che è difficile ma ce la giocheremo. Dispiace perché nel primo tempo veramente attaccavamo su tutte le palle, poi abbiamo preso goal ad inizio secondo tempo e ci ha tagliato un po’ le gambe”. È la volta poi del giovane Menna: “Succede spesso che rientriamo nel secondo tempo e non riusciamo a dare continuità a ciò che è stato fatto nella prima frazione. Loro sono entrato mentalmente più pronti e ci hanno fatto goal. Mi ha colpito il forte appoggio della società nei nostri confronti. Nello spogliatoio il clima è un po’ pesante data la serie negativa e le varie delusioni, ma speriamo che, con l’appoggio della società, riusciamo a concludere il campionato con dignità”. 

SOLOFRA – Per gli gli ospiti invece ha parlato mister Messina rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile perché l’avversario avrebbe giocato con il coltello tra i denti per agganciare la penultima, anche se i ragazzi hanno interpretato bene la partita con la giusta concentrazione. Il primo tempo è stato più difficile, finito a reti inviolate perché gli avversari ci hanno impedito di riuscire a creare occasioni da goal, nel secondo tempo invece abbiamo subito trovato la rete e siamo riusciti a gestire la partita. L’obiettivo rimane la salvezza, ci sono ancora sette partite e da questo momento in poi sono tutti spareggi decisivi”. Successivamente, ha rilasciato un suo commento anche il disse Tornatore: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. È andata bene e ci avviciniamo sempre di più alla salvezza, manca ancora qualche punto”.

Direzione

Simone Scala
1439 ARTICOLI0 COMMENTI