Coppa Italia

di -
0 60

TORRE ANNUNZIATA. Allo Stadio “Alfredo Giraud” di Torre Annunziata oggi 27 settembre è andata di scena la gara di andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti : Il Monte di Procida ha incontrato in trasferta, il Savoia, il match si è chiuso sul  2-2, con due gol stratosferici siglati da Capuano.
Ottima la prestazione dei ragazzi del tecnico Mazziotti, che hanno affrontato a viso aperto la blasonata compagine dell’allenatore Fabiano.
Passando alla gara i gialloblù sono in avanti fin dal 1’ con Giosi Capuano, che realizza un tiro cross insidioso respinto dal portiere Pezzella con i pugni. Al 7’ apertura di Capuano per Raia che calcia ma il pallone va fuori, in risposta i padroni di casa al 8’, Di Paola apre per De Rosa, che centra in pieno il palo.
Qualche minuto più tardi, De Rosa apre per Emma che realizza un tiro potente ma Casolare risponde con una super parata.
Al 27’ Caso Naturale, calcia e colpisce l’esterno della rete. Ben presto giunge la risposta dei gialloblù con Valoroso, al 29’, che calcia da fuori area ma il tiro va fuori. Al 32’ Allocca sfiora la sfera con la mano in piena area, ma l’arbitro non è dello stesso avviso, e non concede il rigore ai montesi.
Al 36’ ancora Savoia in avanti ma blocca tutto Casolare, al 38’ anche il Monte di Procida risponde con Coppola, ma blocca il portiere Pezzella. Al 40’ però arriva la gioia del gol per i gialloblù: dai 25 metri circa Giosi Capuano diviene autore un imparabile tiro che si conficca alle spalle di Pezzella, che nulla può. Un gol davvero spettacolare.
Pochi minuti dopo, al 42’ l’arbitro concede un rigore al Savoia calcia Caso Naturale, para Casolare con respinta, e sul rimpallo l’attaccante torrese, poi ne approfitta e mette la palla in rete, e 1-1. Il primo tempo termina in parità.

Inizia il secondo tempo, al 4’ Casolare anticipa Galizia, e sono ancora i padroni di casa in avanti al  7’ con una punizione dal limite destro  dell’area, calcia Liccardo ma nessuno ci arriva.
Al 13’ angolo conquistato dal Monte di Procida, va a batterlo di Capuano che segna uno splendido gol, divenendo autore di una parabola perfetta che si insacca alle spalle di Pezzella, gol da cineteca del calcio, semplicemente meraviglioso, e i gialloblù sono di nuovo in avanti, 1-2.
Al 21’ risponde il Savoia con un colpo di testa di Fava su cross di Liccardo, e Casolare diviene autore di una super parata, e salva la sua squadra. Nonostante le prodezze del portiere gialloblù, al 25’ il Savoia trova il pareggio su angolo, cross per Fava che colpisce il pallone di testa, sul quale nulla può Casolare, e pareggio. La gara scorre, e al 43’ ancora Fava impensierisce Casolare, che però compie una miracolosa parata. Il match si chiude sul 2-2.
Soddisfatto il tecnico Marco Mazziotti del lavoro svolto dai suoi ragazzi, la gara di ritorno è in programma per l’11 ottobre tra le mura amiche dello Stadio “Vezzuto Marasco” di Monte di Procida.
Alla fine della gara Gioisi Capuano, che raccoglie anche l’encomio di tutta la sala stampa, per i meravigliosi gol realizzati, dichiara: “E’ stata una bella gara, l’abbiamo affrontata a viso aperto, il Savoia è un avversario di autentico spessore. Sono felicissimo per i gol realizzati, queste sono le giocate, che mi contraddistinguono. È stato un onore per me ricevere i complimenti da Dino Fava. E’ stata per me una gioia immensa segnare allo Stadio “Giraud”, che rappresenta il tempio del calcio qui a Torre Annunziata. Dedico questi gol alla mia ragazza Ilaria e alla mia famiglia, che da sempre mi sostiene, e ai miei nipoti”.
Dott.ssa Paola Mauro Ufficio Stampa e Comunicazione A.S.D. Monte di Procida Calcio.

TABELLINO SAVOIA-MONTE DI PROCIDA 2-2

SAVOIA (4-3-3): Pezzella ’00,  Oliva ‘01(21’ st Liguori), Del Prete ’98, De Rosa, Riccio,  Allocca K, Di Paola, Liccardo VK, Caso Naturale(15’st’ Fava), Emma( 1’ st Galizia), Palmieri ‘98(1’st’ Sardo). A disposizione: D’Aquino, Di Girolamo, Abbatiello. Allenatore Franco Fabiano
MONTE DI PROCIDA (4-3-3): Casolare’00, Petruccio ‘98, Autiero, Esperimento, Barretta’ 99, Caputo, De Simone, Valoroso; Raia (21’st Petrone ‘00), Capuano (29’st Lucignano ‘98), Coppola (38’st Iazzetta ‘98). A disposizione: Carezza, Iannuzzi ‘00, Carrano ‘99, Esposito ‘98. Allenatore Marco Mazziotti

MARCATORI: 40’ pt e 13’ st Capuano, 44’ Caso Naturale, 25’ st Fava
ANGOLI SAVOIA: 6
ANGOLI MONTE DI PROCIDA: 5
AMMONITI: Esperimento, Barretta, Autiero
RECUPERI: 2’pt, 5’st
ARBITRO: Angelo Pragliola (Avellino)
ASSISTENTE N.1: Gaetano Vitale (Napoli)
ASSISTENTE N.2: Stefano De Pascale (Nocera Inferiore)
SPETTATORI: 300 CIRCA

di -
0 90
Mariglianese

 

BRUSCIANO. Passivo pesante per i ragazzi del Pimonte, un 3-0 difficile da ribaltare nella gara di ritorno di questi 16mi di Coppa. Ma di sicuro il prosieguo in questa competizione è l’ultimo dei pensieri per mister Durazzo. La squadra è ancora in cantiere, ed infatti anche oggi c’è stato l’esordio di Sorrentino, arrivato appena ieri. Ciò nonostante và notato che la Mariglianese è riuscita a passare solo al 30’ del secondo tempo con Cirelli per poi arrotondare il risultato nel finale di gara, con la doppietta di Di Biase, entrambi subentrati dalla panchina. Il ritorno è previsto per Mercoledì 11 ottobre al San Michele, nota bizzarra, la Domenica precedente, le compagini per il 5° turno di campionato saranno avversarie ancora a Pimonte.  

Il tabellino

MARIGLIANESE Listo, Marulli, Pezzella, Sansone, Pellini, Terracciano, Casillo ( 14’ st Cirelli) , De Stefano ( 8’ st.Di Sapio), Silvano, Romano, Falco (14’ st. Di Biase). A disp.: Cerciello, Caccia, Amoroso, Piccolo. All. Peluso.
PIMONTE: Cirillo, Schettino, Donnarumma, D’Amaro ( 6’ st. Romano), Starita, Russo, Ascione (14’ st. Conò), Sorrentino, Cortiglia, Pelagione (8’st. Marasco), Perrino. A disp.: Balzano, Buondonno, Esposito,  Immobile. All.: Durazzo.
ARBITRO:  Palma di Napoli.
RETI: Cirelli (30’st) , Di Biase (41’ e 48’ st).
NOTE: ammoniti Sansone, Terracciano, Silvano, Romano e Cirelli (M), Donnarumma (P).

di Nino Lucarelli

di -
0 75
Nola

NOLA. Secondo turno di Coppa Italia per i bianconeri di mister Cusano che affrontano in trasferta il San Tommaso. La compagine avellinese militante nel campionato di Promozione trova subito il vantaggio con Capissi su rigore al 5′ del primo tempo. La reazione del Nola non si fa attendere ma è sterile e solo alla mezz’ora trova il pari con Sacco che da fuori area trova l’angolo più lontano. Nella ripresa il Nola predomina in campo ma non sfonda le reti per i bianconeri giungono al 20′ con Vaccaro che di forza in area di rigore si gira e buca il portiere Della Rocca ed allo scadere il giovane Santoro fissa sul 3 a 1 il risultato con un tocco sotto da distanza ravvicinata dopo un ottimo passaggio di Zaccaro.

 Il tabellino

SAN TOMMASO: Della Rocca, Preziosi, Romaniello (26’st Zollo), Renna, Celentano, De Martino, Casanova (15’st Di Guglielmo), Coluccino G.(32’st Coluccino D.), Capissi (9’st Imbimbo), Areniello, Andolfo. A DISPOSIZIONE: Russo, Cotumaccio, Moschella. ALLENATORE: Iannuzzi.
S.S. NOLA 1925: Avino, Latella (29’st Santoro), Falivene, Vaccaro, Lenci, Schioppa, Colonna (1’st Falanga), Alfieri, Tagliamonte (23’st Thiam), Sacco, Ferraro (1’st Zaccaro). A DISPOSIZIONE: Vacchiano, Cossentino, Cafarelli. ALLENATORE: Cusano.
ARBITRO: Striamo di Salerno
RETI: 5’pt Capissi (S) su rig., 26’pt Sacco (N), 20’st Vaccaro (N), 45’st Santoro (N)

(Ufficio Stampa Nola)

di -
0 41
Agropoli

AGROPOLI. Vittoria schiacciante per l’Agropoli che supera con un perentorio 6-0 la Rocchese, squadra militante nel campionato di Promozione. Dopo una fase di studio, l’Agropoli prende il sopravvento sugli ospiti realizzando tre gol in in quattro minuti firmati da Giura, Toledo e Apicella. Al 37′, gran gol di Apicella che realizza la doppietta personale. Nella ripresa, l’Agropoli controlla al meglio la gara contro una Rocchese che non riesce a produrre neanche un occasione nitida da gol. All’82’, l’Agropoli ritorna al gol con Natiello per poi realizzare il gol del definitivo 6-0 ad opera di Iommazzo. La gara di ritorno a Roccapiemonte è prevista per Mercoledì 11 Ottobre, anche se per l’Agropoli sarà probabilmente una partita di allenamento.

Il tabellino

AGROPOLI: Della Luna (45′ Carlino), Defoglio, Pappalardo, De Rosa, Giura, Iommazzo, Toledo, Santonicola (45′ Natiello), V. Maione (45′ P. Maione), Guadagno (45′ Russo), Apicella (45′ Delli Santi). All. De Cesare
ROCCHESE: Rispoli, Califano (Scernino), Di Domenico (Cariello), Amodio, Asciuti, Senatore, Di Donato, Salzano, Manzo, De Luca (Ferrara), D’Amico (Pedone). All. Ferullo
ARBITRO: Nicodemo di Sapri
RETI: 30′ Giura, 32′ Toledo, 33′ Apicella, 37′ Apicella, 82′ Natiello, 88′ Iommazzo.
NOTE: ammonito De Rosa.

di Francesco Nettuno (Ufficio Stampa US Agropoli 1921)

di -
0 235

 

SAN GIORGIO. Partita molto combattuta quella tra il San Giorgio e la Puteolana, ma al termine di una gara molto avvincente sono i granata a portare a casa la vittoria in questa edizione di coppa. Nella prima frazione di gioco gli ospiti ci mettono pochi minuti per prendere le misure agli avversari, infatti al 4′ si portano in vantaggio: servizio perfetto per Carotenuto che, con molta freddezza, supera il portiere Cinquegrana. I padroni di casa non ci stanno e cominciano ad occupare insistentemente l’area di rigore avversari, tentando un paio di volte anche la conclusione verso la porta difesa da Salinieri. Al 22′ il direttore di gara assegna un calcio di rigore: sul dischetto si presenta Ioio che spiazza l’estremo difensore avversario e mette le cose a posto. L’arbitro manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di uno a uno. Nel secondo tempo si assiste ad una leggere predominanza della Puteolana, specialmente a centrocampo, mentre il San Giorgio cerca di colpire spesso in contropiede. Al 26′ arriva la rete della vittoria: Guadagnuolo fa partita una conclusione precisa dai venti metri che non lascia scampo al numero uno di casa. A nulla servono gli assalti finali della formazione di Ignudi, costretta a cedere il passo alla compagine granata.

Il tabllino

SAN GIORGIO: Cinquegrana, Peluzzi, Pollice, Carbonaro, Polverino, Vitagliano, Loiacono, Porcaro, Ioio, Perna, Sicilianio. All.: Ignudi.
PUTEOLANA 1902: Salinieri, Marino, Novelli, Gatta, Manzi, Gargiulo L., Guadagnuolo, Inserra, Conte, Carotenuto, Palomba. All.: Marino.
ARBITRO: De Cicco di Nola.
RETI: 4′ pt Carotenuto, 22′ st rig. Ioio, 26′ st Guadagnuolo.

di -
0 62

FORIO. Si conferma il trend positivo  del Real Forio in Coppa Italia Eccellenza e Promozione. L’avversario è lo stesso di quattro giorni fa, ovvero il Casoria, che in campionato ha battuto i biancoverdi 1-0. Dopo un inizio molle in cui il Casoria è passato in vantaggio con Sperandeo, è venuto fuori (quasi) tutto il meglio dei ragazzi di mister Leo, che sono riusciti prima a pareggiare e poi a ribaltare il risultato con le reti di Sannino e Cantelli. Nella ripresa, poi, i biancoverdi sono riusciti anche ad arrotondare il risultato grazie ai gol di Trofa e capitan Chiaiese. E’ un 4-1 che fa molto comodo al Forio in ottica ritorno e che soprattutto fa bene al morale dopo le tre sconfitte in campionato. Domenica mattina si ritornerà a parlare di campionato e in casa della Puteolana non sarà una partita facile.

Le formazioni…

Mister Leo opta per il  4-3-3. Davanti a Naldi il quartetto Boria, Iacono F., Mancusi e Conte; a centrocampo, a sorpresa, troviamo Giovanni Calise davanti alla difesa, insieme a Sannino ed Aiello. In attacco un tridente molto dinamico con Cantelli, Castagna e Trofa. Dall’altra parte, mister La Manna resta sul suo 4-4-2. Bardet in porta, Capogrosso, Rossi, Grieco, Capogrosso, Diana, Lucignano, Foti, Sperandeo, Rosbino, Di Costanzo.

La partita…

Approccio per nulla positivo alla partita da parte dei biancoverdi e, non a caso, alla prima disattenzione arriva il vantaggio del Casoria. Dopo 5′, un lancio lungo da metà campo innesca Sperandeo, la difesa sale male e l’ex Procida supera anche Naldi. Dopo i primi 10′ entra finalmente in partita il Real Forio e il Casoria riesce ad uscire raramente dalla propria metà campo. All’11’ arriva la prima azione degli isolani ed è una punizione dal limite calciata alta da Conte. Un minuto dopo, Calise lancia Castagna, il portiere esce ma l’attaccante foriano non riesce a superarlo. Subito dopo Cantelli entra in area con un bel dribbling, colleziona l’assist per Trofa che però non riesce ad impattare. E’ un Forio che attacca e cresce minuto dopo minuto. Al 27′ serve una grande parata di Bardet per respingere il bel tiro di Sannino dal limite dell’area. Il Casoria in campo non si vede e solo un’altra ingenuità della difesa foriana rischia di peggiorare la situazione. Al 28′ Conte tocca il pallone per Naldi al limite del passaggio volontario. Per l’arbitro è punizione in area, il Casoria prova a batterla subito ma il Forio allontana il pallone. Conte imbufalito continua a protestare con l’arbitro che, a quel punto, lo ammonisce. Arriva poco dopo il cambio di Flavio Leo che manda in panchina Conte (probabilmente per il comportamento negativo) e fa entrare Stany Mazzella. Al 31′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Calise riesce a staccare di testa, ma non riesce a trovare lo specchio della porta. Al 38′ l’occasione più limpida del primo tempo: Castagna riceve in area, invece di servire un compagno a rimorchio calcia male sul primo tempo. E’ dominio Forio e nel finale della prima frazione arriva prima il pareggio e poi il vantaggio dei biancoverdi. Al 39′ sfiora nuovamente il gol Castagna, poi sull’azione successiva  Sannino dribbla mezzo Casoria e pareggia i conti. A due minuti dalla fine giunge il vantaggio foriano dopo una bellissima azione: uno-due tra Castagna e Trofa, quest’ultimo allarga il pallone sulla sinistra per Sannino che serve un assist al bacio sul secondo palo per Cantelli. Vantaggio meritato per il Real Forio che sul 2-1 si reca negli spogliatoi.

La ripresa…

Nella ripresa iniziano subito bene i padroni di casa. Dopo 6′ Trofa scatta sul filo del fuorigioco ma è costretto ad allargarsi, riesce comunque a servire sul taglio Diego Boria; il terzino destro foriano scarica su Stany Mazzella, ma il suo tiro termina altissimo sulla traversa. Al 12′ la grande occasione per chiudere la partita: Castagna sull’out di destra punta l’avversario e serve un pallone perfetto per l’arrivo di Cantelli, il quale da zero metri colpisce la traversa. Il 3-1 giunge al 15′ della ripresa: Mazzella lancia Trofa, l’ex Ischia a tu per tu supera Bardet. A questo punto calano i ritmi del Forio e prova a venir fuori il Casoria. Tanti i cambi per mister La Manna e gli ospiti si rendono pericolosi in un paio di occasioni; vero è che Naldi non viene mai chiamato in causa. Al 30′ la difesa del Casoria si fa trovare ancora una volta impreparata: Sannino serve sulla fascia Castagna che va al cross e trova Abdallah tutto solo, ma il neoentrato perde l’attimo. Dopo 2′ rischiano grosso i ragazzi di mister Leo: retropassaggio killer di Sannino, per fortuna gli attaccanti napoletani non ne approfittano. Gli isolani continuano ad attaccare e pure al 35′ Abdallah “Edoardo” spreca un’altra bella occasione. Quando la partita sembrava destinata a terminare sul 3-1, arriva la magia del capitano Ciccio Chiaiese (entrato nel corso della ripresa): tiro bellissimo, piazzato dal limite dell’area e 4-1. Termina così il match valido per l’andata dei sedicesimi di finale, un risultato ottimo in vista della gara di ritorno che si giocherà a Casoria l’11 ottobre.

Il tabellino

 

REAL FORIO: Naldi, Boria, Iacono F. (44’s.t. Onorato), Calise G., Mancusi, Conte (34’p.t. Mazzella), Castagna, Trofa (17’s.t. Chiaiese), Aiello (46’s.t. Matarese), Sannino, Cantelli (24’s.t. Abdallah). (In panchina: Impagliazzo, Savio) All. Leo
CASORIA: Bardet, Capogrosso, Rossi (7’s.t. D’Onofrio), Grieco (1’s.t. Fall), Capogrosso, Diana (36’s.t. Sgambato), Lucignano, Foti, Sperandeo (1’s.t. Simonetti) ,Rosbino, Di Costanzo (15’s.t. Franco). (In panchina: Creuso, Franci) All. La Manna
ARBITRO: Antonio Liotta di Castellammare (Ass.Russo di Castellammare e Piedipalumbo di Torre Annunziata)
RETI: 5′ Sperandeo (C); 39′ Sannino, 43′ Cantelli, 60′ Trofa, 90’+4 Chiaiese (RF)
NOTE: Calci d’angolo 5-3. Ammoniti Conte, Boria (RF), Lucignano, Sperandeo, Fall (C). 0′ di recupero nel p.t., 4′ di recupero nel s.t.

(Ufficio Stampa Real Forio)

di -
0 156

SOLOFRA. Vittoria schiacciante del Solofra ai danni di un confuso Sant’Agnello. Nella prima frazione di gara bastano 12′ ai padroni di casa per portarsi in vantaggio grazie al guizzo di Arzeo. Gli ospiti tentanto una reazione, ma Sorrentino non ha problemi a parare le conclusioni avversarie. Al 31′ arriva il raddoppio: palla perfetta ancora per Arzeo, due a zero e doppietta per il giocatore di casa. Pochi minuti dopo arriva anche il tris, questa volta la firma è di Balzano. Nella ripresa la compagine di Mollica rimane in dieci a causa del doppio giallo di Fiume, ma nonostante l’uomo in meno riesce anche a realizzare il poker, un’autorete di Correale, che mette la parola fine al match.

Il tabellino

SOLOFRA: Sorrentino, Battista, Izzo (15′ st Bruno), Arzeo (15′ st Vuolo), Esposito D., Meo, Di Zenzo (6′ st Gallo), Fiume, Balzano, Spina, Pignataro (6′ st Battista S.). All.: Messina.
SANT’AGNELLO: Stinga, Di Giulio Cesare (20′ st Ferro), Correale, Raiola, Buonomo,  Esposito, Vanacore, Ruocco (1′ st Vicidomini), Merolla (1′ st Lauro), Marino, Lazzazara (25′ st Cascone). All.: Russo.
ARBITRO: Pascuccio di Ariano Irpino.
RETI: 12′ pt Arzeo, 31′ pt Arzeo, 33′ pt Balzano, 40′ st Aut. Correale
NOTE: ammonito Esposito. Espulso Fiume per doppio giallo.

di Fabio Borghese (redazione)

di -
0 90
Giugliano
Del Grande (Foto Lucarelli)

MUGNANO. Il Giugliano continua a vincere e lo fa anche in Coppa Italia Dilettanti. I tigrotti allenati da Ciro Amorosetti intravedono gli ottavi di finale dopo la vittoria sul Barano per 2-0. Del Grande e Mascolo hanno realizzato le due reti del match, entrambe arrivate nella seconda frazione di gioco. Nonostante gli aquilotti si siano difesi bene nel primo tempo, cercando di far male i gialloblù in qualche occasione, cadono nella ripresa, causa anche la diversa qualità tecnica dei singoli in campo. Il ritorno si giocherà l’11 ottobre.

Il tabellino

GIUGLIANO: Speranza, Barra, Palma, Aprile, Pirozzi, Narciso, Cirino, Eligibile, Del Grande, Mascolo, Marano. All.: Amorosetti.
BARANO: Martucci, Errichiello, Trani, Esposito, Monti, Chiariello, Capone, Arcamone, Rizzo, Cuomo, Migliaccio. All.: Monti.
ARBITRO: Esposito di Napoli.
RETI: 23’st Del Grande, 37’st Mascolo (rig.).
NOTE: ammoniti Cirino

di -
0 127

MADDALONI. È andata in scena oggi pomeriggio al “Cappuccini’ di Maddaloni la sfida valida per l’andata dei sedicesimi di coppa Italia dilettanti, a scendere in campo i padroni di casa della Maddalonese contro gli ospiti del Mondragone. Mister Sannazzaro lascia inizialmente in panchina bomber Monaco di Monaco, nel Mondragone mister Carannante si affida al tridente Solano – Milone – Importa!

Il primo tempo…

Pronto via e subito gli ospiti passano in vantaggio, angolo di Importa e testa di Solano che indirizza il pallone alle spalle di Merola. I padroni di casa provano a reagire ma non sono mai veramente pericolosi, al 20′ De Rosa chiede un calcio di rigore, Palma però in uscita è stato bravo a prendere il pallone prima di scontrarsi con lo stesso De Rosa. Parente e Castaldo guidano in maniera ottimale la difesa senza rischiare nulla e al 26′ il Mondragone sfiora il vantaggio, dopo una bellissima trama di gioco il pallone arriva a Milone, l’attaccante granata pero calcia fuori di un soffio. Intorno alla mezz’ora i padroni di casa restano in 10, De Matteis fa un entrataccia su Trotta, per il direttore di gara è rosso diretto. Nonostante le difficoltà però la squadra di Sannazzaro al minuto 35′ riesce a pareggiare, mischia in area di rigore del Mondragone che non riesce ad allontanare ed allora Cerrato di testa batte Palma e rimette il match in parità. Finisce dunque il primo tempo su punteggio di parità.

La ripresa…

Nella ripresa i due allenatori provano a mischiare le carte in tavola, Sannazzaro lancia Balndolino e Cristiano, Carannante invece manda nella mischia Fava, Sequino e Cavaliere. La partita si vivacizza un po’ e le squadre rispondono colpo su colpo. 15′ Monaco di Monaco calcia alto su punizione, dall’altra parte Improta calcia tra le braccia di Merola. Ancora Maddalonese con Monaco di Monaco che al 19′ serve Cristiano che da ottima posizione sciupa tutto. Il Mondragone è vivo e un minuto dopo risponde con Parente che servito da Fava però non riesce ad indirizzare in pallone nello specchio da ottima posizione. Al 28′ su punizione ci prova lo specialista Bonavolontà, Palma però è strepitoso a togliere il pallone dall’incrocio dei pali. Al minuto 36′ però i padroni di casa passano in vantaggio, contropiede micidiale con De Rosa che firma la rete del sorpasso. Nel finale assedio del Mondragone che però non porta i frutti sperati.
Finisce dunque 2-1 per la Maddalonese che tra due settimane proverà a difendere questo risultato al “Conte”, qualificazione ancora apertissima per il Mondragone che potrà giocarsi tutte le sue carte tra le mura amiche.

Il tabellino

MADDALONESE: Merola, De Matteis, Piccirillo, Bonavolontà, Bellopede (46′ Blandolino), Gargiulo, Basilicata (46′ Cristiano), Franchini (52’Celio), Capobianco (52′ Monaco di Monaco), Cerrato (81′ Capone), De Rosa. All.: Sannazzaro
MONDRAGONE: Palma, Giordano, Trotta, Colella, Parente, Castaldo (46′ Cavaliere 67′ Lauropoli), Solano, Vincenzi, Milone (46′ Fava), Importa, Nugnes (46′ Sequino). All.: Carannante
ARBITRO: Palomba di Torre del Greco.
RETI: 2′ Solano (MO); 35′ Cerrato (MA), 79′ De Rosa (MA)
NOTE: ammoniti Franchino (MA), Solano (MO), Cavaliere (MO), Lauropoli (MO). Espulso De Matteis (MA)

 

di Emanuele Cardella (redazione)

di -
0 91

SCAFATI. Al “Comunale” di Scafati cade il San Vito Positano di mister Apuzzo contro una Picciola che conferma il suo ottimo stato di forma. Agli ospiti è bastata la sola rete di Barbarisi, al 45′ del primo tempo, su rigore per sperare nel passaggio del turno successivo di Coppa Italia Dilettanti. Rigore assegnato per atterramento di Tortorella in area. Da segnalare l’infortunio del direttore di gara al 35′ del secondo tempo, quando lo stesso si fermava per una distorsione alla caviglia.

Il tabellino

POSITANO: Belviso, Amita, Del Sorbo, Esposito, Vallefuoco, Abdellah, Romano, Buondonno, Rapicano, Porzio, Tamburrino. All.: Apuzzo.
PICCIOLA: Olivieri, Barra, Di Giacomo, Trezza, Brancaccio (33’st Rainone), Sabatino, Barbarisi (38’st Camera), Castaldi, Zucca, Carfagno (45’st Delle Serre), Tortorella (30’st Mercogliano). All.: Villecco.
ARBITRO: Cesarano di Nocera Inferiore.
RETE: 43’pt Barbarisi (rig.).

Direzione

Simone Scala
1450 ARTICOLI0 COMMENTI