Campionato
Sezione del campionato di calcio italiano

Giudice Sportivo

NAPOLI. Si pubblicano di seguito le decisioni adottate dal Giudice Sportivo Territoriale, Avv. Sergio Longhi, alla presenza del rappresentante dell’A.I.A., nelle sedute del 18 e 20/9/2017.

GARE DEL 17/ 9/2017

A CARICO DI SOCIETÀ
AMMENDA:
– Maddalonese Euro 110,00 “propri sostenitori a seguito della segnatura di una rete della società avversaria colpivano l’aa1 con una bottiglia di plastica al polpaccio destro”
A CARICO DI ALLENATORI
AMMONIZIONE CON DIFFIDA: Cerminara (Castel San Giorgio), Russo (Sant’Agnello)

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE: Polverino (San Giorgio) “a gioco fermo colpiva intenzionalmente con un pugno l’avversario”

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE: Esposito (Positano)
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA: ARCAMONE GIOVAN GIUSEPPE (BARANO CALCIO), SOMMA MARIO (CASTEL SAN GIORGIO CALCIO), ESPOSITO RAFFAELE (FOOTBALL CLUB S.AGNELLO), GARGIULO ALFONSO

(SORRENTO 1945)

Longo

BATTIPAGLIA. E’ uno dei volti nuovi del girone B di Eccellenza Campania. Uno dei volti nuovi della Battipagliese di mister Tudisco. Michele Longo, attaccante classe 1997, che sta già incantando i tifosi bianconeri con la sua classe. Per ora una partita da titolare e tre da subentrato, sulle complessive quattro. Lo abbiamo ascoltato in esclusiva, di seguito le sue dichiarazioni…

Longo in esclusiva…

“Sto veramente bene mi sono subito inserito è i ragazzi mi han messo a mio agio. Mi sto mettendo in gioco in una piazza importante e per quanto riguarda il mio impegno aspetto il mio turno conscio della fiducia del mister. Il mio obiettivo è di fare il meglio possibile ogni volta che vengo chiamato in causa. Credo che questo sia un anno importante per me e per questo motivo spero di fare quel salto di qualità decisivo. Sto già imparando tante cose nuove e sta facendo in modo che io possa maturare sia calcisticamente ma sopratutto come uomo. I nostri tifosi sono eccezionali, ci sostengono sempre dall’inizio alla fine, e per ripagarli suderò la maglia ogni domenica”.

di Simone Scala

RIPRODUZIONE RISERVATA

di -
0 131
girone a

NAPOLI. Con il recupero della prima giornata di campionato tra Pimonte e Giugliano che si è disputato oggi (0-3), cambia anche la classifica del girone A di Eccellenza Campania. Di seguito la classifica aggiornata…

Classifica girone A…

Giugliano 4, Mondragone 4, Casoria 4, San Giorgio 4, Cas.Frattese 4, Vis Afragolese 4, Maddalonese 3, Savoia 3, Puteolana 1902 3, Sessana 3, Mariglianese 3, Virtus Volla 2, Pimonte 1, Monte di Procida 1, Barano 0, Real Forio 0

di -
0 275
Giugliano
Del Grande (Foto Lucarelli)

NAPOLI. Questo pomeriggio si è giocato al ‘San Michele’ di Pimonte il recupero della 1.a giornata di campionato tra Pimonte e Giugliano, gara che fu sospesa (per forte vento) lo scorso 10 settembre. L’intera posta in palio va al Giugliano di Amorosetti che così guadagna i primi tre punti in stagione.

Le formazioni…

Novità in casa Giugliano che si schiera con il 4-4-2: Navarra tra i pali, esordio dal 1’ per il classe 2000 D’Angelo e il giovane Cacciapuoti in attacco, al fianco di bombe Tarallo. Mister Durazzo, invece, si schiera col classico 4-3-3: Cirillo in porta (finito nella nostra top 11 della 2.a giornata), Perrino, Redinni e Panariello sulla linea mediana, Pelagione in avanti.

Primo tempo…

Giugliano vicinissimo al gol del vantaggio al 6’ con la sua punta di diamante Tarallo che, dopo una buona azione sulla sinistra dei tigrotti, coglie una clamorosa traversa: brividi per il Pimonte. La formazione locale però risponde subito con la punizione di Pelagione al 9’ che calcia di potenza, Navarra si distende e fa assist involontariamente a Liberato Ascione che da sotto misura non riesce a pungere. I tigrotti passano in vantaggio al 12’ con Arenella che con un tiro-cross (indirizzato a Tarallo, che manca la sfera) beffa Cirillo. Un paio di minuti più tardi ci prova Schettino che, sugli sviluppi di un calcio piazzato sulla trequarti, tenta di battere Navarra con una conclusione di destro: sfera a lato. Eligibile prova il gran gol al 22’: Arenella, dalla destra, la mette al centro, la difesa pimontese spazza sui piedi del centrocampista che per poco non la piazza nel sette. Ascione (il più pericoloso dei suoi, insieme a Pelagione) ci riprova con un tiro di sinistro, ma è centrale e Navarra blocca senza problemi. Poche le azioni da segnalare da qui fino al 45′.

Secondo tempo…

La ripresa si apre con un tentativo di Pelagione (Pimonte): il neo entrato Pirozzi sbaglia in difesa, l’attaccante pimontese gli ruba il pallone e a giro, ma Navarra gli nega la gioia del pari. Niente pari, ma raddoppio del Giugliano. Proprio Pirozzi si riprende la scena, dopo lo svarione di pochi minuti prima, con un gol di testa al 6′ su calcio piazzato (perfetto) di Enea Coppola. Tarallo tenta il gran gol al 18’: stop in area e tiro al volo spettacolare, palla di poco alto sopra la traversa. Il bomber giuglianese ci riprova e cala il tris: palla al centro dell’area per la punta che fa sponda per Cirino, il quale di testa la ripassa a Tarallo che in mezza girata batte Cirillo. Al posto di Tarallo entra Del Grande che dopo pochissimi istanti sfiora il gran gol di sinistro: palla a lato. Dopo 4′ di minuti, il Giugliano può esultare: 3-0 al Pimonte!

Il tabellino

PIMONTE: Cirillo, De Luca, Schettino (30’st Durazzo A.), D’amaro (37’st Buondonno), Russo, Perrino, Redinni (15’st Cortiglia), Panariello, Ascione, Pelagione (37’st Marasco), Conò. All.: Durazzo G.
GIUGLIANO: Navarra, Barra, Scarparo, Eligibile (35’st Aprile), Caiazza, Castaldo (1’st Pirozzi), D’Angelo (25’st Cirino), Enea Coppola, Tarallo (40’st Del Grande), Arenella, Cacciapuoti (13’st Palma). All.: Amorosetti.
ARBITRO: Cesarano di Nocera Inferiore.
RETI: 12’pt Arenella, 6’st Pirozzi, 36’st Tarallo.
NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti Redinni, Pelagione, De Luca, Caiazza, Tarallo

di -
0 44
Di Deo

BATTIPAGLIA. La F.C.D Battipagliese 1929 comunica di aver acquistato il centrocampista centrale Guido Di Deo classe 1981. Il calciatore di Battipaglia è cresciuto calcisticamente nella Spes, che ha raggiunto, nella tarda mattinata di oggi, l’accordo con il Presidente Mario Palmentieri e il Direttore Generale Vincenzo Musto.

La carriera di Di Deo…

La carriera di Di Deo parla da sola. Infatti vanta numerose presenze nei Campionati di serie B, C1 e D. La sua carriera da professionista inizia nella stagione 1999/2000 in quel di Campobasso in serie D. Nelle due stagioni successive, e precisamente 2000-2001 e 2001-2002, approda alla Salernitana in serie B, con totale di 9 presenze.

Dalla stagione 2002-2003…

Dalla stagione 2002-2003 alla stagione 2003-2004, arriva in C1 alla Fermana ottiene, nella prima stagione, 27 presenze e realizza 3 reti. Invece nella seconda stagione ottiene 32 presenze e realizza 12 reti. Viene ingaggiato dal Frosinone, che disputa il campionato di C1 nella stagione 2004-2005, con 18 presenze e realizza 5 reti. A Gennaio 2005 approda alla Ternana in serie B, dove ottiene 16 presenze e realizza 2 reti. La sua permanenza alla Ternana si ripete anche nella stagione 2005/2006, in serie B, con 22 presenze e 2 reti, e nella stagione 2006/2007, in C1, con 16 presenze.

Il ritorno a Frosinone…

A gennaio 2007 e fino al termine del Campionato di serie B ritorna al Frosinone, con 14 presenze e 1 gol realizzato. Nella stagione 2004/2008 approda alla corte della Salernitana nel campionato di serie C1, dove ottiene 17 presene e realizza 2 reti. Nelle stagioni 2008/2009 e 2009/2010 ritorna alla Ternana in C1, con 31 presenze e 3 reti nella prima stagione e 20 presene e 1 gol nella seconda stagione. Approda al Taranto in serie C1 nelle stagioni 2010/2011 e 2011/2012. Nella prima stagione ottiene 25 presenze e 3 reti, e nella seconda stagione ottiene 26 presenze e 6 gol.

Ternana, Benevento e…

Nella stagione 2012/2013 ritorna di nuovo alla Ternana, che disputa il campionato di serie B, con 21 presenze. Nel 2013/2014 arriva al Benevento in C1, con 24 presenze e 3 reti realizzate. Nelle ultime tra stagioni ritorna in serie D. Nella stagione 2014/2015 al Rimini dove ottiene 20 presenze e realizzata 4 reti. Dalla stagione 2015/2016 alla stagione 2016/2017 viene ingaggiato dalla Cavese, dove nella prima stagione ottiene 31 presenze e realizza 3 gol, mentre nella seconda stagione ottiene 23 presenze e realizza 3 gol.

Questa è la ciliegina sulla torta di una campagna acquisti eccezionale da parte di patron Palmentieri e del Direttore Generale Vincenzo Musto, anche in virtù della sua splendida carriera calcistica.

Giugliano

Pimonte-Giugliano, oggi il recupero

PIMONTE. Oggi pomeriggio al ‘San Michele’ (ore 15:30) si giocherà Pimonte-Giugliano, gara valevole per la prima giornata del campionato di Eccellenza Campania, visto che la partita fu sospesa per forte vento lo scorso 10 settembre, dopo soli 30′ di gioco. Oggi si ripartirà dal 1′ e dallo 0-0 (risultato con la quale terminò anzitempo la partita nella suddetta data).

A porte chiuse…

La gara sarà a porte chiuse per la squalifica comminata alla società del Pimonte e non ancora espiata. Il Giudice Sportivo ha infatti inflitto una pesante sanzione al club: 800€ di multa e l’obbligo di disputa di due gare interne senza pubblico. E per questo motivo ci sarà una diretta televisiva su TeleclubItalia, canale 98.

Afragolese

AFRAGOLA. Quando mancava poco che l’arbitro fischiasse la fine della prima frazione l’Afragolese con un sussulto violento e caparbio è riuscita a fissare il punteggio a proprio favore ed a portarsi a casa tre punti fondamentali per il campionato ma soprattutto per il morale, è risaputo: l’Afragolese tra le avversarie da battere in questo campionato ha proprio se stessa.

Pianese infrange la difesa avversaria

A sopperire sotto il colpo mortifero di Raffaele Pianese è stato il Real Forio. Squadra arcigna quella locale che ha messo in difficoltà la corazzata rossoblù. Addirittura la squadra isolana ha rischiato di schiantare gli uomini guidati da mister Borrelli, correva infatti il 34′ quando gli ischitani guadagnavano la massima punizione: Olivieri in aria di rigore atterra Cantelli. A presentarsi dinanzi l’estremo avversario è Savio che però spara al di sopra dei pali. La dea bendata fa pagare caro ed amaro questo errore ai biancoverdi, difatti dopo soli 7 minuti l’evergreen Manzo, uno dei colpi di mercato del ds Stiletti, con uno delle sue proverbiali prodezze a giro, chiama all’intervento il portiere Naldi che però è incolpevole sulla ribattuta di Pianese. Proprio con il vantaggio Afragolese si chiude la prima frazione.

Nella seconda frazione il Real Forio…

Nel secondo tempo l’Afragolese più volte  ha sfiorato il raddoppio, solo nel finale gli isolani avanzavano un piccolo assedio. Inefficace purtroppo è la reazione della squadra locale che deve inchinarsi alla compagine della zona nord di Napoli che dopo aver pareggiato in rimonta la prima nel proprio catino, il Moccia, contro il Casoria, riesce a guadagnare tre punti importanti

Fondamentale vincere dopo un inizio non in linea con le aspettative

Assolutamente significativa questa vittoria che come detto permette alla compagine rossoblu di sbloccarsi in campionato e di evitare di sprofondare psicologicamente. Ambiziosi gli obbiettivi posti dalla dirigenza guidata da Patron Eligibbile, la rosa cosi come costruita non lascia dubbi: lottare per la vittoria del campionato. Proprio per perseguire questo nobile proposito la proprietà non ha badato a spese ed a voluto puntare sulla continuità: infatti sono stati ingaggiati gran parte dei protagonisti che hanno coronato il sogno di Portici nella passata stagione, gran parte degli uomini autori del double all’ombra del San Ciro hanno trovato casa nell’arena afragolese. Anche per quanto riguarda lo staff perseguita la stessa rotta, difatti a guidare l’area tecnica il duo vincente Stiletti-Borrelli.

Ed è proprio in virtù di obiettivi cosi ricchi che questo inizio di stagione non può essere valutato come positivo, è sopratutto la deblacle nella Coppa Italia che ha destabilizzato leggermente l’ambiente.

Bisogna subito invertire la rotta

Pertanto bisognerà subito invertire la rotta e dare uno scossone a questa stagione, la fortuna però non è stata clemente, già nella prossima giornata gli uomini guidati da mister Borrelli dovranno affrontare un’altra corazzata. Al Moccia sbarcherà la Puteolana di patron Franco che dopo aver vinto in rimonta contro la Maddalonese nell’inferno del Conte tenterà di sbancare Afragola con l’aiuto della sua carovana che però dovrà fermarsi a 100 unità, infatti è ufficiale la restizione che determina il riconoscimento alla società flegrea di soli 100 tagliandi per il settore ospiti.

Si prospetta una domenica vibrante, a 180′ dall’inizio della stagione già un match che ci dirà qualcosa sul futuro del girone A dell’Eccellenza campana.

 

di Raffaele Figlioli (redazione)

 

 

 

di -
0 17

MADDALONI. C’è tanto rammarico in casa Maddalonese per il ko allo scadere subito domenica a Pozzuoli. Un 2-1 beffardo che ha lasciato tanto amaro in bocca ai granata di mister Sannazzaro. “Abbiamo subito gol nei minuti finali – ammette sconsolato Raffaele Pucino – dopo una partita di sacrificio e grande contegno. Abbiamo saputo soffrire e dispiace aver perso in quel modo. La squadra ha dato dimostrazione di potersela giocare con tutti e sono sicuro che potrà dare fastidio a tutte”.

Eppure il vantaggio di…

Eppure il vantaggio di Bonavolontà sembrava poter far assistere ad una gara diversa: “Entrambe abbiamo iniziato subito con un ritmo alto e dopo il jolly di Bonavolontà siamo stati bravi a chiudere in vantaggio il primo tempo. Peccato aver preso gol troppo presto nella ripresa, ma loro hanno giocatori di grande spessore ed esperienza e avevano probabilmente molte più pressioni rispetto a noi dopo la sconfitta dell’esordio. Ci servirà di esperienza per le prossime gare a cominciare da sabato quando ospiteremo la Frattese”.

Pucino: “Campionato ostico e…”

Al ‘Cappuccini’ arriverà un avversario già incontrato in amichevole tre settimane fa, ma sabato sarà altra musica. “Questo è un campionato molto ostico – conclude il difensore – e ogni gara va affrontata con la giusta concentrazione e mentalità indipendentemente dall’avversario. Spero che sabato si veda uno stadio pieno e con l’aiuto dei tifosi potremo andare lontano. L’abbiamo visto anche a Pozzuoli che il calore e il sostegno delle persone ha fatto la differenza nei momenti difficili. E spero che sia così anche per noi”.

(Ufficio Stampa Maddalonese)

Sport Event

NAPOLI. Ieri, durante la prima puntata della nuova stagione sportiva di Sport Event, è stata analizzata e commentata la Top 11 di Tutto Eccellenza dagli ospiti in studio da Mario Fantaccione. Di seguito vi proponiamo il video del momento…

Ecco il video…

di -
0 54

Le parole di Mennitto

NAPOLI. Il direttore sportivo del Savoia, Francesco Mennitto, è intervenuto ai microfoni de Lo Sport in Campania dopo la sconfitta interna contro la Mariglianese. Ecco quanto evidenziato da TuttoEccellenza: “Noi abbiamo detto in alcune dichiarazioni di pre campionato che questo doveva essere un campionato difficile ed equilibrato. Vince chi sbaglia di meno, noi oggi abbiamo sbagliato. Sono bastati 180 minuti per capire che tipo di campionato abbiamo di fronte. Questa è una squadra che deve vincere, quindi gli avversari arrivano con un atteggiamento speculativo dove è difficile fare gol. Quando la partita si mette in salita non è facile rimontare, come oggi”.

Direzione

Simone Scala
1439 ARTICOLI0 COMMENTI